Venerdì 24 marzo 2017

Istanze fondate quelle del Bellunese per il Consiglio d’Europa

"Il Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa ha giudicato le nostre istanze forti e più che fondate, e le deduzioni ineccepibili": così i rappresentanti del movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti (Bard) commentano gli esiti dell’incontro di ieri a Venezia con i rappresentanti europei. "E’ la prima volta che il Congresso si occupa della Provincia di Belluno: secondo noi, l’Italia non sta rispettando la Carta europea delle autonomie locali e anche loro vogliono vederci chiaro". Ora la palla è in mano al Congresso, che si riunirà in seduta plenaria ad ottobre, e da lì potrebbero uscire novità importanti: «Non è un organismo dell’Unione Europea, ma è comunque un organismo internazionale con ruoli di mediazione e conciliazione, con un ruolo di ’pressione’ e sensibilizzazione politica", spiega Claudia Soppelsa, consigliere dell’assemblea della vallata agordina del Bard. "Dopo l’incontro di ieri, i membri stileranno un documento molto approfondito e completo da presentare in plenaria; se sarà approvato, sarà inviato al Consiglio dei Ministri del Consiglio d’Europa che potrà attivare un tavolo di confronto e di contrattazione con il Governo. Il nostro obbiettivo, cioè quello di sensibilizzare su questa tematica le istituzioni anche fuori dal nostro territorio, è stato quindi raggiunto". A colpire gli esponenti del Consiglio d’Europa (un irlandese, un olandese e uno spagnolo) soprattutto il fatto che alla Provincia di Belluno siano stati affidati dei compiti essenziali (come quelli su strade e scuole) senza garantirle le rispettive risorse.

Indicati i componenti del Cda di EssilorLuxottica

Procede con soddisfazione di Luxottica il suo processo di combinazione con la francese Essilor il cui Consiglio di amministrazione ha approvato varie determinazioni rispetto a questo processo da sottoporre agli azionisti nell’assemblea del prossimo 11 maggio. Tra queste anche l’indicazione dei consiglieri che, con l’approvazione degli azionisti, siederanno nel Consiglio di amministrazione di EssilorLuxottica alla data del conferimento della quota di Luxottica. Per quanto riguarda la parte italiana, come per quella francese, si tratta di 8 membri e precisamente: Leonardo Del Vecchio nel ruolo di presidente esecutivo e amministratore delegato di EssilorLuxottica, e poi Romolo Bardin, Giovanni Giallombardo, Francesco Milleri, Rafaella Mazzoli, Gianni Mion, Lucia Morselli e Cristina Scocchia.

Ultimi giorni per la "Agrimont" di Longarone

Numerosi gli appuntamenti previsti per domani, sabato 25 marzo, alla "Agrimont", la fiera dell’agricoltura di montagna di Longarone. In mattinata, alle 10, nel Centro Congressi del quartiere fieristico si terrà il convegno "Innovazione agraria e forestale" organizzato da Coldiretti Belluno e Coldiretti Veneto, mentre nel pomeriggio alle 14.30 in Sala Barel ci sarà l’atteso incontro sul tema "Il nocciolo, innovazione e opportunità in provincia di Belluno", a cura di Longarone Fiere Dolomiti e Coldiretti Belluno. Ad intervenire su quella che sembra essere un’opportunità molto interessante, in particolare per l’interessamento espresso anche dai grandi marchi italiani, sarà in primis il dott. Alberto Pansecchi sugli aspetti agronomici della coltivazione del nocciolo e a seguire il dott. Enrico Vidale sulla relativa valorizzazione economica. Inoltre alle 15, nel piazzale esterno nei pressi dell’ingresso centrale, si svolgerà la seconda ed ultima dimostrazione di "Teoria e pratica dell’innesto e della potatura" organizzata dall’Istituto di Istruzione Superiore "Antonio Della Lucia" di Feltre. Non mancheranno le iniziative curate dal Centro Consorzi con momenti di confronto sulle esperienze di coltivazione della canapa nel Bellunese che includono dimostrazioni di spremitura dei semi per produzione di olio e farine, la decorticazione dei semi e la realizzazione di coibentazioni canapa–calce e lana di pecora; prevista anche la presentazione del "Progetto Elicka. Agricoltura di precisione": simulazioni di volo, dimostrazioni e prove pratiche di utilizzo dei droni. Agrimont rimane aperta fino a domenica 26 dalle 9 alle 19.

Sequestro di merci contraffatte a Feltre

Nella mattinata di mercoledì scorso la Guardia di Finanza di Belluno ha effettuato un controllo in un esercizio commerciale di vendita al minuto a Feltre, per tutelare i consumatori contro la vendita di merci contraffatte o non sicure. Nell’occasione i militari hanno individuato 25 borse che riportavano illegalmente marchi e disegni che richiamavano quelli di note aziende della moda (Louis Vuitton e Alviero Martini); negli stessi locali sono stati rinvenuti 19 giocattoli, tra cui proiettili in plastica destinati a pistole giocattolo, con il marchio "CE" contraffatto. La merce è stata sottoposta a sequestro penale e il responsabile è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Belluno. Inoltre, nel negozio sono stati individuati ulteriori 180 articoli (accessori per l’abbigliamento, bigiotteria e giocattoli), privi dell’etichettatura prevista dal Codice del Consumo o dalla speciale normativa sui giocattoli, che sono stati anch’essi sequestrati. Il verbale è stato inviato alla Camera di Commercio, competente all’irrogazione della sanzione pecuniaria che va da 1.500 a 10.000 euro.

Due incontri sul cambiamento climatico

Istituzioni pubbliche e associazioni impegnate nella formazione e nella difesa dell’ambiente organizzano due appuntamenti a Belluno sul tema "Climate change, evidenze e conseguenze locali e globali". La prima data è oggi, venerdì 24 marzo, alle 17.30 nell’aula magna dell’Iti Segato in piazza Piloni: parleranno Anselmo Cagnati, tecnico dell’Arpav di Arabba, collaboratore della Fondazione Angelini, direttore della rivista Neve e valanghe, sul tema "Le evidenze locali e globali sulla criosfera" e Cesare Lasen, della Fondazione Dolomiti Unesco, collaboratore della Fondazione Angelini, già presidente del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, sul tema "Le evidenze locali sulla flora e sul paesaggio". Il secondo appuntamento sarà venerdì 7 aprile, sempre alle 17.30 e sempre nell’aula magna dell’Iti. La prima relazione sarà affidata ad Adriano Barbi, dell’Arpav di Teolo, sul tema "Le evidenze locali e globali degli aspetti climatici generali e le prospettive future", poi Anna Della Lucia, studiosa delle migrazioni ambientali, tratterà "I migranti climatici", infine Raffaele Crocco, giornalista Rai direttore dell’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo, affronterà l’argomento "Rapporti tra cambiamenti climatici, geopolitica e guerre".

Artigiani, un aiuto per la previdenza complementare

Un versamento, da parte del datore di lavoro, di 10 euro al mese per due anni per ogni dipendente iscritto o che entro il 31 marzo si iscriverà a un fondo di previdenza negoziale. E’ la novità contenuta nel contratto integrativo regionale per i dipendenti delle imprese artigiane venete del settore tessile, abbigliamento, calzature, pulitura e lavanderie e occhialeria che è stato rinnovato lo scorso dicembre. Per usufruire del versamento, pari a 240 euro nell’arco dei 24 mesi, i lavoratori non ancora iscritti ad un fondo di previdenza dovranno esprimere la loro scelta entro il 31 marzo. I fondi negoziali a cui aderire sono Fon.te e Solidarietà Veneto. I lavoratori potenzialmente interessati sono 4.158 per la provincia di Treviso e 647 per la provincia di Belluno, per un totale di 4.805. Aderire ad un fondo di previdenza contrattuale dà diritto ai lavoratori al versamento mensile, da parte delle aziende, dell’1% della loro paga lorda mensile. A questa percentuale "standard", da quest’anno, ai lavoratori delle imprese artigiane del tessile–abbigliamento–occhialeria, andranno ad aggiungersi i 10 euro mensili previsti dall’accordo.

Nuova responsabile dell’Ematologia di Belluno

Il direttore generale dell’Ulss 1 Dolomiti ha conferito l’incarico triennale di responsabile di Ematologia di Belluno alla dott. Lorella Cimarosto. Nata a Venezia nel 1963, la dott. Cimarosto si è laureata a Padova dove ha conseguito anche il diploma di specializzazione in Ematologia nel 1997. Dal 2001 al 2002 è stata medico libero professionista presso il Dipartimento di onco–ematologia di Noale (Ve) e dal 2003 ha prestato servizio all’Ulss 1 di Belluno. L’Ematologia di Belluno si occupa da anni delle malattie del sangue come mieloma multiplo, malattie mieloproliferative croniche, linfoprolifertive croniche, mielodisplasie e pastrinopenie; inoltre fa parte della Rete Ematologica Veneta, recentemente istituita, che prevede la collaborazione con i centri di riferimento regionali per la condivisione dei percorsi di diagnosi e terapia delle principali patologie oncoematologiche. Collabora, in particolare, da anni con Treviso per il trattamento dei casi per i quali sia previsto un percorso trapiantologico. Nel corso degli ultimi 5 anni l’Ematologia di Belluno ha erogato oltre 15.000 prestazioni, rispondendo alle richieste degli utenti delle ex Ulss 1 e 2.

Belluno per 55 minuti su Rai Uno

55 minuti di Belluno su Rai Uno. La puntata di Linea Verde intitolata "Belluno: sul fiume sacro alla patria tra sapori antichi e progetti moderni" andrà in onda sabato 1 aprile alle ore 12.25 e metterà in evidenza le eccellenze bellunesi in campo agricolo, ma anche artistico e paesaggistico. I conduttori del programma Chiara Giallonardo, Marcello Masi e Federica de Denaro faranno vivere ai telespettatori un viaggio tra le mura della città; il Piave, i mercati contadini, l’artigianato, lo street food bellunese tra pastin e schiz e, in particolare, quello sulla storia dei gelatieri di una volta. L’iniziativa fa parte del progetto per la visibilità mediatica della provincia di Belluno messo in piedi dal Consorzio dei Comuni Bim Piave, Lattebusche e Longarone Fiere. Assieme hanno condiviso le esigenze del territorio bellunese in termini di necessità di comunicazione e di gap di visibilità di cui lo stesso soffre e hanno deciso di cooperare per promuovere e far conoscere il territorio provinciale nei suoi caratteri più uniformi e coerenti, partendo dalle sue eccellenze e dalle sue prerogative caratterizzanti.

Pieve di Cadore, incontro su fisco e sicurezza sul lavoro

E’ in programma per lunedì 27 marzo presso la sede Confcommercio di Pieve di Cadore il secondo degli incontri organizzati da Confcommercio Belluno in collaborazione con Ascom Servizi Belluno e Fidi Impresa & Turismo Veneto. Oggetto delle relazioni saranno temi e novità importanti per le imprese del commercio, del turismo e dei servizi: la Legge di bilancio 2017, gli indicatori di affidabilità e il rapporto con l’Agenzia delle entrate, i contributi a fondo perduto a regia dei Gal Bellunesi e le novità in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Altri incontri si terranno a Feltre (29 marzo), Auronzo di Cadore (4 aprile), Belluno (10 aprile) e Lamon (11 aprile). Confcommercio Belluno, nel caso si manifestasse l’esigenza di organizzare ulteriori incontri in altre zone della provincia, non mancherà di integrare il calendario con ulteriori appuntamenti.

Belluno, nel sito del Comune un nuovo servizio on line

Un nuovo servizio si aggiunge alle opportunità on line accessibili ai cittadini del Comune di Belluno dal portale Internet istituzionale. Oltre a PagoPA, che permette di pagare in modalità elettronica alcune tipologie di somme dovute al Comune, e oltre al link ai Servizi cimiteriali, che consente la consultazione delle mappe dei 12 cimiteri comunali, è ora attivo anche il servizio "Filo Diretto" per segnalare agli uffici comunali le situazioni degne di attenzione o intervento. Nella sezione "Servizi on line", dal menu di sinistra "Filo Diretto", si può accedere a una maschera che propone alcuni campi da compilare.

Assemblea del Cai di Longarone

Domani, sabato 25 marzo, alle ore 17, nella sede di Pirago, a Longarone, è indetta l’assemblea generale dei soci del Cai della locale sezione. Quest’anno l’assemblea avrà anche il compito di eleggere il nuovo consiglio direttivo dal quale emergeranno le cariche sociali per i prossimi tre anni. I dirigenti della Sezione auspicano disponibilità e numerosa partecipazione.

"Abc della contabilità" a Feltre

Enac, Ente Nazionale Canossiano, ripropone il corso in "Abc della contabilità" giunto ormai alla decima edizione. Il corso approfondirà le basi per la tenuta della contabilità ordinaria, prendendo in esame le operazioni contabili di base e analizzando gli aspetti normativi necessari per condurre una corretta gestione. Verranno inoltre prese in considerazione le principali registrazioni e la redazione dei documenti necessari. E’ un corso rivolto a chi cerca un lavoro di tipo impiegatizio, ma non sa nulla di ciò che riguarda la gestione amministrativa. E’ un corso adatto anche a chi lavora già, ma non capisce quando parlano di Iva, di bilancio, di prima nota, di scadenze amministrative ed ha bisogno di poter dire la sua in merito. E’ un corso che nel tempo ha visto la partecipazione di persone già inserite in lavori amministrativi che volevano però conoscere le nozioni e i processi di base per poter veramente comprendere il valore del proprio operato quotidiano. Il corso si compone di 30 ore suddivise in 15 lezioni che si terranno presso l’istituto canossiano di Feltre, via Monte Grappa 1, il martedì dalle 18.30 alle 20.30. Il costo è di 480 euro. La partenza è prevista per martedì 4 aprile alle 18.30. Per le iscrizioni contattare lo staff Enaclab (0439 840947) o scrivere a feltre@enac.org.

Gli affreschi fra storia e tecnica

Una giornata dedicata a una delle più importanti forme d’arte italiane. E’ il secondo Forum, organizzato dai Rotary Club del Distretto 2060 e dai Club di Feltre e Conegliano, che si svolgerà sabato 25 marzo presso la Basilica Santuario dei santi Vittore e Corona a Feltre, tra le 9.45 e le 13. Il forum prende spunto dall’esperienza della Scuola internazionale per la tecnica dell’affresco, nata nel 2011 con sede a Facen, nel comune di Pedavena, su impulso dei Rotary Club di Feltre e Conegliano in collaborazione con Vico Calabrò, maestro frescante di fama internazionale. La tradizione artistica dell’affresco, puramente italiana, sta attualmente scomparendo: pochi sono i frescanti, poco o per nulla conosciuta la tecnica pittorica che ha fatto grande l’Italia in epoche passate e continua ad attirare turisti da tutto il mondo. Relatori della giornata saranno Vega Sartor, laureata all’Accademia delle Belle Arti di Venezia, che illustrerà le caratteristiche principali della tecnica dell’affresco, la pittrice Nadia Tagliapietra, il maestro Mario Fait e l’artista giapponese Yumiko Sakata. Le conclusioni saranno affidate al governatore distrettuale Rotary per l’annata 2016–2017, Alberto Palmieri, e a Vico Calabrò. A seguire si terrà una visita guidata al Santuario e ai suoi cicli pittorici.

Auronzo, spettacolo sul tema dell’accoglienza

Proseguono gli appuntamenti della rassegna culturale "CulturAuronzo 2017" organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Auronzo di Cadore. Questa sera, venerdì 24 marzo alle ore 21, appuntamento al Cinema Teatro Kursaal di Auronzo con lo spettacolo "Da questa parte dei monti", dedicato al cantautore Gianmaria Testa (1958–2016). Saranno protagonisti sul palco il Gruppo Musicale di Costalta con delle canzoni e don Pierluigi Di Piazza con alcune testimonianze, dal libro "Il mio nemico è l’indifferenza". Lo spettacolo propone una riflessione sul tema dell’accoglienza e della solidarietà con chi subisce i drammi della guerra e della miseria. Le canzoni del Gruppo Musicale di Costalta, che iniziano con l’omaggio al cantautore piemontese Gianmaria Testa scomparso lo scorso anno, e che prendono spunto dal titolo del suo ultimo libro "Da questa parte del mare", si intrecciano con le testimonianze di don Pierluigi Di Piazza, che ha fondato a Udine il Centro Balducci, dove da circa 30 anni viene offerta l’accoglienza e vengono promossi dibattiti culturali. Lo spettacolo è ad ingresso con offerta libera.

Teatro, risate assicurate a conclusione di "Comincio dai 3"

Torna domenica 26 marzo alle ore 17, al Teatro Comunale di Belluno, per la stagione "Comincio dai 3", realizzata da Tib Teatro per la direzione artistica di Daniela Nicosia, lo spettacolo "Pigiamo", cult della comicità per tutte le età! Nato quale spettacolo per i più piccoli a partire dai tre anni, è stato rappresentato con successo nei teatri europei ed extraeuropei per adulti e ragazzi divertendo più generazioni di spettatori di diverse nazionalità, perché il gioco del "facciamo che io ero", il divertimento, il ritmo proprio della comicità non hanno età, né nazionalità. Un classico del teatro che prosegue la sua avventura da un trentennio con la medesima carica di energia grazie alla freschezza e all’attualità del suo linguaggio e del suo messaggio.

Segreti e virtù delle erbe spontanee

Le guide della cooperativa Mazarol propongono, per domenica 2 aprile un’escursione "culturalgastronomica" dedicata alla scoperta dei segreti e delle virtù delle erbe spontanee. Una facile passeggiata in Val Canzoi, all’interno del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, in compagnia del naturopata Marino Lusa, che guiderà i partecipanti al riconoscimento delle piante dei nostri prati, scoprendone caratteristiche, curiosità, usi curativi e culinari. Il percorso si concluderà con un pranzo, a base di erbe spontanee stagionali, presso la Casa al Frassen. In caso di maltempo, Marino Lusa racconterà i segreti delle erbe spontanee all’interno della casa al Frassen. Il ritrovo per i partecipanti è alle ore 8.30 presso la stazione FS di Feltre. Costo comprensivo di passeggiata e pranzo: 35 euro. Per bimbi fino a 10 anni: 10 euro. Per info e prenotazioni: 329.0040808.

Campionati italiani di sci alpino sul San Pellegrino

Ancora una volta la Fisi ha scelto la ski area Alpe Lusia/San Pellegrino, a cavallo tra Bellunese e Trentino, per le gare dei Campionati Italiani Assoluti di Sci Alpino: una dimostrazione di stima, sottolineano gli organizzatori dell’appuntamento, verso un comprensorio sciistico che punta molto sulla qualità delle piste. C’è grande attesa tra gli appassionati di sci perché oltre a rappresentare un importante evento sportivo che chiama a raccolta tanti campioni, quest’anno I Campionati italiani saranno l’occasione per festeggiare una stagione agonistica da record che ha regalato all’Italia straordinari successi internazionali con ben 43 podi. Da Peter Fill a Dominik Paris e Manfred Moelgg, passando per Sofia Goggia e Federica Brignone, i grandi protagonisti dello sci azzurro daranno spettacolo sulle piste dell’Alpe Lusia e del Passo San Pellegrino contendendosi i titoli di campioni assoluti nelle varie discipline. Si comincerà in questo weekend di sabato 25 e domenica 26 marzo sulla pista Mediolanum dell’Alpe Lusia, con il gigante maschile e femminile, più il recupero del gigante del Campionato italiano Giovani, non disputato nelle settimane scorse a causa del maltempo. Le discipline veloci si svolgeranno invece sulle piste Nuova Cima Uomo e Le Coste al Passo San Pellegrino con il seguente programma: lunedì 27 marzo combinata alpina (supergigante e slalom) maschile e femminile, mentre martedì 28 marzo supergigante maschile e femminile.

Hockey, il Cortina guarda a gara 3 di semifinale

Mercoledì sera, in gara 2 della semifinale dei playoff della Sky Alps Hockey League, il Renon si è imposto a Cortina sul Cortina per 5 a 2 pareggiando la sconfitta patita in gara 1. Ora le attenzioni dei giocatori e di tutti gli appassionati sono rivolte a gara 3 che si disputerà domani, sabato 25, alle ore 20 a Collalbo. Nell’altra semifinale lo Jesenice ha battuto l’Asiago in casa per 6–4, pareggiando la serie di semifinale che adesso anche in quel caso e sull’1–1.

A Cortina i Campionati italiani giovanili di short track

Dopo la rassegna tricolore del 2016, lo stadio olimpico di Cortina d’Ampezzo ospiterà anche nel 2017 i Campionati italiani giovanili di short track. La conca ampezzana, dunque, sarà di nuovo palcoscenico privilegiato per un evento degli sport del ghiaccio: le gare in pista corta che vedranno confrontarsi le promesse del movimento azzurro. L’organizzazione è affidata, come lo scorso anno, all’Unione sportiva ghiaccio Pieve di Cadore, sodalizio che vanta oltre sessant’anni di storia e che svolge attività agonistica a livello giovanile con un’ottantina tra bambini e ragazzi. L’appuntamento con i Campionati italiani giovanili è per i prossimi sabato 1 e domenica 2 aprile: a scendere in pista saranno atleti compresi tra gli 8 e 16 anni. «Saranno oltre 150 i concorrenti, in rappresentanza di una ventina di società», spiega la presidente dell’Unione sportiva ghiaccio Pieve di Cadore, Cristina Marchi. «La due giorni di gare oltre che assegnare gli ’scudetti’ costituirà anche l’ultimo appuntamento della Coppa Italia, circuito che ha proposto le tappe di Bormio, Bergamo e Pontebba. Saranno tanti dunque i motivi di interesse per questo evento che proponiamo in sinergia con la Federazione italiana sport del ghiaccio e con il Comune di Cortina il cui supporto già nella passata edizione è stato fondamentale».

Corsa, già 33 nazioni presenti alla Dolomiti Extreme Trail 2017

Continua a piacere agli stranieri la "Dolomiti Extreme Trail", l’evento podistico della Val di Zoldo che celebrerà la quinta edizione dal 9 all’11 giugno. Le nazioni presenti sono attualmente 33: Austria, Belgio, Brasile, Bulgaria, Canada, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Germania, India, Irlanda, Italia, Giappone, Lettonia, Lituania, Messico, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Romania, Sudafrica, Russia, San Marino, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Stati Uniti e Ungheria. Complessivamente gli iscritti hanno superato quota 400. A meno di tre mesi dall’evento il comitato organizzatore, che fa capo all’Atletica Zoldo, e i tanti collaboratori di tutta la valle stanno lavorando intensamente per apportare migliorie ai tracciati, in particolare quelli più impegnativi, vale a dire quelli di 53 e 103 chilometri. Si è provveduto e si sta provvedendo a una manutenzione e sistemazione dei tratti di sentiero più difficoltosi, in sinergia con il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, il Cai Val di Zoldo e il Comune Val di Zoldo. Nel loro complesso i percorsi 53 K e 103 K saranno più regolari e più corribili, con deviazioni sul tratto attrezzato del sentiero "Tivan" e alcune variazioni in zona Pramper, Sas de Formedal, Monte Rite e nella parte finale del percorso che rimarrà su sentiero fino a meno di un chilometro dal traguardo. Per quanto riguarda il 103 K, la partenza è stata anticipata di tre ore rispetto allo scorso anno: il via verrà dato alle 19.30 di venerdì 9 giugno. Ampliato anche il tempo massimo, portato a 28 ore e mezzo. Per tutti i dettagli della competizione vedere il sito: www.dolomitiextremetrail.com.

Il Meteo

Il Centro Valanghe Arpav di Arabba prevede per oggi, venerdì 24 marzo, al mattino nuvolosità stratiforme predominante, anche se con qualche tratto di sole che potrà filtrare attraverso le nubi alte, specie sulle Dolomiti e in quota. Al pomeriggio le velature lasceranno filtrare il sole quasi ovunque, eccetto qualche settore prealpino, dove le nubi basse potrebbero persistere. Clima diurno meno umido e più mite. Precipitazioni assenti. Temperature minime stazionarie nelle valli e in rialzo in quota; massime in generale lieve aumento. Venti nelle valli deboli di direzione variabile; in quota perlopiù moderati da Sud–Ovest, anche deboli a 1500/2000 m. Domani, sabato 25 marzo, tempo soleggiato a tratti solo parzialmente soleggiato per transito di sottili velature. Temperature minime in calo e massime in leggero aumento. Venti deboli da Sud–Ovest in quota. Precipitazioni assenti. Temperature minime in calo nelle valli e in rialzo in alta quota, massime in generale lieve aumento. Venti nelle valli deboli di direzione variabile; in quota perlopiù deboli da Sud Sud–Est, anche moderati sulle cime più alte. Dopodomani, domenica 26 marzo, sulle Dolomiti inizio di giornata piuttosto buono con ampi tratti soleggiati, dalle ore centrali gli annuvolamenti saranno sempre più presenti e potranno dar luogo a qualche rovescio, nevoso oltre i 1100/1300 m. Sulle Prealpi schiarite al mattino, poi la nuvolosità aumenterà e sarà maggiore rispetto alle Dolomiti ed il rischio di precipitazione anche più alto con il limite neve attorno ai 1000/1100 m. Temperature in generale calo con minime alla sera. Venti da deboli a moderati da Nord–Est in quota, deboli variabili nelle valli.