Pubblicità
Testata

Venerdì 12 gennaio 2018

Slavina in Val Visdende, scialpinista rimane in superficie






L’uomo, del posto, ha allertato i soccorsi. Recuperato anche il cane.

Iscriviti alla Newsletter

Verso le 11 di stamattina, venerdì 12 gennaio, in Val Visdende in comune di San Pietro di Cadore un uomo di 66 anni, del posto, mentre praticava scialpinismo seguendo assieme al suo cane il giro delle malghe è stato travolto da una slavina a lastroni staccatasi dal pendio. Si trovava nel tratto tra Malga Campobon e Malga Cecido.
Pare che il distacco della massa nevosa sia stato causato proprio dalla traccia prodotta dagli sci dell’uomo, in un’area considerata a rischio valanga per le condizioni meteo.

La valanga lo ha trascinato per una trentina di metri verso il basso. L’uomo è rimasto in superficie senza riportare conseguenze, ma, impaurito, ha chiesto aiuto. L’eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore, dopo averlo individuato, ha sbarcato con un verricello di una quindicina di metri il tecnico di elisoccorso che ha provveduto al suo recupero. Successivamente è stato calato il conduttore dell’unità cinofila da valanga (in questo periodo di turno con l’equipaggio), che ha imbragato il cane dello sciatore per issarlo a bordo. L’uomo è stato quindi trasportato a valle.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253