Pubblicità
Testata

Mercoledì 14 febbraio 2018

Noleggio con conducente, l’autista aveva bevuto ed era senza contratto






La Polizia ha effettuato una serie di controlli mirati in territorio di Cortina, anche su segnalazione delle maestranze locali.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

In risposta a diverse segnalazioni, nel mese di gennaio la Questura di Belluno ha disposto una serie di controlli mirati a verificare la regolarità dei servizi di Noleggio con conducente (Ncc) nel territorio comunale di Cortina d’Ampezzo. Gli accertamenti sono stati effettuati dagli uomini della Polizia Stradale di Valle di Cadore, coordinati dall’ispettore capo Elio Stefano De Mas.

Da un lato, la Polizia si è trovata a dare risposta alle richieste di controllo pervenute anche da maestranze locali. Dall’altro, tra i nuovi compiti istituzionali della Polizia nel campo del trasporto con conducente rientrano le disposizioni del recente Protocollo d’Intesa firmato con il Ministero dell’università e della ricerca, che prevede la comunicazione alla Polizia Stradale di ogni gita scolastica in partenza dalle nostre zone. Funziona così: l’Istituto comprensivo competente comunica date e orari delle partenze e la Polizia provvede a effettuare i controlli sulla sicurezza e il rispetto dei tempi di guida e riposo degli autisti che portano i ragazzi in gita.

I controlli di gennaio 2018 sono stati in parte orientati sui servizi di Noleggio con conducente effettuati con autovetture. In un mese sono stati sottoposti a verifica 15 veicoli con i relativi conducenti. Si tratta di controlli non facili, spiega la Polizia, perché non sono agevolati da norme chiare che regolino il servizio in modo efficace, «basti pensare all’introduzione del "foglio di servizio", un documento che dovrebbe accompagnare ogni viaggio e riportare partenza, chiamata e importo della prestazione; documento la cui entrata in vigore viene ormai procrastinata da anni». Pur con gli strumenti a disposizione è stato possibile accertare violazioni di un certo rilievo in almeno quattro episodi.

In particolare, un conducente è risultato positivo all’alcol test quando, vista la mansione, c’è l’obbligo di rispettare il cosiddetto tasso zero: si incorre in una multa di 164 euro con una decurtazione di 5 punti della patente di guida. Inoltre, la ditta proprietaria del veicolo è stata segnalata all’Ispettorato del Lavoro perché il conducente non è stato in grado di esibire un regolare contratto di lavoro.

Un’altra persona è stata trovata alla guida con l’autorizzazione al Noleggio con conducente scaduta e pertanto è stata applicata, direttamente su strada, la sospensione della carta di circolazione del veicolo da due a otto mesi, unita a una multa di 169 euro.

In altri due episodi la Polizia ha accertato che il servizio di Noleggio con conducente effettuato da una ditta esterna per il trasporto dei clienti di alcuni alberghi dalla sede alle piste da sci veniva compiuto con veicoli in locazione senza conducente. È scattata la sospensione della carta di circolazione da 1 a 6 mesi e 85 di multa. .

La Polizia ricorda che, visto il grande chilometraggio a cui sono sottoposti gli autoveicoli adibiti a Noleggio con conducente, gli stessi devono essere sottoposti a revisione periodica annuale. Tutti questi controlli, spiega inoltre la Polizia, sono dovuti per legge e tutelano dapprima le persone che si affidano a questi tipi di servizi perché il viaggio possa avvenire in sicurezza, in secondo luogo tutelano gli operatori di categoria che, lavorando onestamente, vengono danneggiati da attività non regolari o addirittura abusive.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253