Pubblicità
Testata

Giovedì 5 luglio 2018

Tre pedalate con Aitsam e Fiab per conoscere la malattia mentale






Il primo appuntamento è domenica 15 luglio in Cadore, aperte le iscrizioni.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

L’Associazione Italiana Tutela Salute Mentale (Aitsam) di Belluno festeggia i vent’anni. È stata fondata nel 1998 da Vittorio De Battista per sostenere le persone con disagio psichico e i loro familiari.

Per l’occasione l’Aitsam Belluno sta organizzando tre gite in bicicletta in altrettante aree del territorio provinciale, Cadore, Feltrino e Val Belluna, in collaborazione con il Dipartimento di salute mentale dell’Ulss 1 Dolomiti e con il sostegno del Centro di Servizio al Volontariato della Provincia di Belluno. Gli eventi avranno lo scopo di far conoscere l’associazione e soprattutto di sensibilizzare la cittadinanza sul tema della salute mentale, anche per contrastarne lo stigma che spesso fa ulteriormente soffrire le persone malate e le loro famiglie, emarginandole.

«Stimolare l’attenzione alla salute mentale ci sembra possa contribuire non solo alla lotta contro lo stigma», afferma la presidente Paola Agostini, «ma serve anche a sostenere, in questo periodo di riduzione dei servizi di cura e di risorse in generale per la nostra montagna, le necessarie iniziative presso le istituzioni perché la cura della salute mentale non sia marginalizzata e anzi venga conssiderata una priorità per una società civile e attenta ai bisogni della popolazione».

L’iniziativa consiste in tre pedalate aperte alla cittadinanza, su piste ciclabili, fatte in cooperazione con la Federazione Italiana Amici della Bicicletta di Belluno. Il messaggio che si vuole trasmettere è «Mettersi in movimento per la tutela della salute mentale». Ogni pedalata sarà preceduta da un momento informativo alla partenza e sarà seguita all’arrivo da un momento conviviale e da una performance teatrale del gruppo di utenti Aitsam «Il Gabbiano».

Questo il programma generale: domenica 15 luglio pedalata da San Vito di Cadore a Pieve di Cadore (con il patrocinio dei comuni di San Vito e Pieve di Cadore); domenica 2 settembre pedalata da Pedavena a Feltre; sabato 13 ottobre pedalata da Belluno a Mel.

E questo è il programma dettagliato del primo appuntamento, domenica 15 luglio: ore 8.30 partenza da Belluno (piazzale Resistenza) del pullman attrezzato per trasporto di 50 persone e massimo 40 biciclette; ore 9.45 arrivo del pullman a San Vito di Cadore, scarico biciclette e pausa caffè; dalle 9 alle 10 raccolta iscrizioni a San Vito di Cadore; alle 10 accoglienza da parte del Comune di San Vito di Cadore e breve presentazione dell’iniziativa e dell’associazione ai presenti; ore 10.30 partenza in bicicletta lungo la pista ciclabile Lunga via delle Dolomiti toccando Borca di Cadore, Vodo, Venas e Valle di Cadore; sosta al bar-ristoro La Tappa a Valle di Cadore con piccola performance de «Il Gabbiano»; ore13 arrivo a Pieve di Cadore - segue pranzo al sacco al parco Roccolo; ore 14.30 spettacolo teatrale «Giulietta, Romeo e Quantraltro» della compagnia «Il Gabbiano» e alcune letture per ricordare i 40 anni della legge 180/Basaglia; breve visita al centro di Pieve di Cadore, sosta caffè, gelato; ore 17 partenza del pullman per rientro a Belluno (arrivo circa alle 18).

I posti in pulman saranno disponibili solo tramite prenotazione, per informazioni e iscrizioni potete contattare il presidente della Fiab di Belluno Pierluigi Trevisan: tramite e-mail scrivere in oggetto «Teatro in bicicletta 15 luglio», nella mail scrivere nome, cognome, telefono e se eventualmente siete socia/o Aitsam o Fiab, indirizzo: pierluigi.trevisan@gmail.com; per telefono contattare il presidente al 344 2336637.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253