Pubblicità
Testata

Martedì 10 luglio 2018

Cadorna e Caporetto, anatomia di un capo a «Una montagna di libri»






Per «Una montagna di libri», a Cortina, incontro con Marco Mondini e Francesco Jori al Museo d’arte moderna «Mario Rimoldi» giovedì alle 18.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

«Quale disastro più grande del mio? In dieci giorni io, l’idolo dell’Italia e dell’Europa, si può dire, sono giunto al fondo della miseria». Luigi Cadorna diresse con poteri pressoché assoluti le operazioni militari italiane nella grande guerra. Fino alla disfatta di Caporetto, nell’autunno 1917. A un secolo dalla fine della grande guerra, Una montagna di libri, la festa internazionale della lettura di Cortina d’Ampezzo chiama a riflettere su uno dei personaggi più controversi della storia patria due grandi esperti. A parlarne saranno Marco Mondini, docente di Storia militare all’Università di Padova e autore di Il Capo (Il Mulino), e Francesco Jori, giornalista, autore di Caporetto. La grande battaglia (Biblioteca dell’Immagine). L’appuntamento è per giovedì 12 luglio, ore 18, presso il Museo d’arte moderna Mario Rimoldi di Cortina d’Ampezzo. Con l’occasione verrà inaugurata la mostra «La grande guerra e la carta». Marco Mondini insegna Storia militare nell’Università di Padova ed è ricercatore all’Istituto storico italo-germanico della Fondazione Bruno Kessler di Trento. Con il Mulino ha pubblicato La guerra italiana (2014) e Andare per i luoghi della Grande Guerra (2015); ha inoltre curato La guerra come apocalisse (2017).
Francesco Jori è laureato in scienze politiche all’università di Padova, giornalista, ha lavorato a Il Resto del Carlino, Il Mattino di Padova, Il Gazzettino. È editorialista dei quotidiani del Gruppo Espresso. Tra i suoi libri L’ultimo dei barcari, Il sud del nord, Ne uccise più la fame, Storia di Padova.
Caporetto, una delle più grandi battaglie della Prima guerra mondiale, coinvolse oltre 600mila soldati sui due fronti e si lasciò sul campo oltre 90mila tra morti e feriti. L’enorme consenso personale e la debolezza dei governi di Roma misero Luigi Cadorna al riparo da ogni critica. Ma quanto era stato incensato prima di essa, tanto venne demonizzato dopo. Fino a dove arrivano le sue colpe? Proveranno a rispondere al quesito con i loro ultimi studi Marco Mondini e Francesco Jori, per riaprire i faldoni della storia e tornare sulle accuse e le responsabilità di un disastro che tutt’ora segna l’immaginario comune di una nazione.
L’incontro con Marco Mondini e Francesco Jori è quindi per giovedì 12 luglio, ore 18, presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Prossimo appuntamento di Una Montagna di Libri sabato 14 luglio con «Francesco. Il Papa delle prime volte. Tutte le sorprese di Bergoglio». Ne parlano Gerolamo Fazzini, Stefano Femminis e il direttore di Avvenire Marco Tarquinio. Per maggiori informazioni: unamontagnadilibri.it.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253