Pubblicità
Testata

Martedì 9 ottobre 2018 ‐ S. Dionigi

Tina Merlin, Venezia la ricorda il 14 ottobre






Alla mostra «Tina Merlin e il paesaggio», organizza l’associazione «rEsistenze».

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Dopo il successo dell’inaugurazione, sabato 6 ottobre, della personale della pittrice Graziella Da Gioz dedicata a Tina Merlin, «Tina Merlin e il paesaggio- presenza e ricordo», a Villa Hériot, sede dell’Iveser a Venezia (Giudecca), che resterà aperta fino al 21 ottobre, la mostra prosegue domenica 14 ottobre 2018 con la giornata dedicata a Tina Merlin.


Pubblicità

A partire dalle 15.30, avrà luogo l’evento collegato alla mostra curato dall’Associazione «rEsistenze" e dall’Associazione culturale «Tina Merlin", che prevede la lettura di alcuni passi tratti da «La casa sulla Marteniga» di Tina Merlin a cura dell’attrice Sandra Mangini; e, a seguire la conferenza di Adriana Lotto «Il Vajont di Tina Merlin» durante la quale verranno proiettati foto e filmati d’epoca. L’associazione rEsistenze- memoria e storia delle donne in Veneto- è nata nel 2007 per conservare la memoria delle donne e valorizzare l’esperienza storica femminile nella vita sociale, lavorativa, culturale e politica del Novecento. Ha tra le sue fondatrici quaranta partigiane venete. Presieduta da Maria Teresa Sega, ha sede presso la Casa della Memoria e della Storia, Villa Hériot, (sede dell’Iveser). Sandra Mangini è artista di teatro, nata a Venezia, dove vive. Attrice con il Teatro Stabile di Bolzano, (diretta tra gli altri da Marco Bernardi e Carmelo Rifici) collabora con Teatro Stabile del Veneto in qualità di formatrice e di aiuto regista. È regista di «Delirio a due» (Eugène Ionesco), Teatro Ca’ Foscari 2017, di «4 soldi» (Bertolt Brecht), Teatro Ca’ Foscari/Malmadur 2014, di molti racconti teatrali nati dalla voce di chi li ha vissuti, in collaborazione con Associazione r-Esistenze (Cuor, con Eleonora Fuser), di cui è talvolta interprete (E noi siam lavoratore, Avevamo vent’anni). Canta in quartetto con Giovanna Marini ne «La Fabbrica» di A. Celestini, regia di Charles Tordjman, in scena nei maggiori Teatri Nazionali francesi. È interprete e attenta conoscitrice del canto di tradizione orale e della canzone d’autore di ispirazione popolare (attualmente in scena con lo spettacolo di teatro canzone «Una giornata al mare»). L’Associazione culturale Tina Merlin, è stata costituita nel 1992, dedicata alla scrittrice bellunese, scomparsa un anno prima. È presieduta da Adriana Lotto, docente di liceo e ricercatrice, che vive e lavora a Belluno. Ha diretto per dieci anni, con Bruna Bianchi la rivista «Dep. Deportate, esuli, profughe", rivista telematica di studi sulla storia e la memoria della deportazione femminile (www.unive. dep). Da anni collabora con l’Istituto storico bellunese della resistenza e dell’età contemporanea. È autrice di libri, saggi e articoli su riviste e giornali, in particolare su guerra e resistenza, emigrazione e deportazione. La mostra, prosegue con i seguenti orari: lunedì e mercoledì: 9.30-13.00/14.30-17.00/ martedì e giovedì 9.30-14.30/ sabato e domenica: 11.00-17.00. (Villa Heriot Calle Michelangelo 54/P Giudecca - Zitelle) Si ricorda che l’evento è stato realizzato con la partecipazione dell’Associazione culturale Tina Merlin e l’associazione rEsistenze, e il sostegno di Fondazione Società Bellunese, Salus di Belluno, Galleria d’Arte L’Occhio di Venezia, Melchiori Stampa di Crespano del Grappa.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253