Pubblicità
Testata

Giovedì 8 novembre 2018 ‐ S. Goffredo

Due capolavori di Ricci tornano "a casa"






Domani, venerdì 9 novembre, la presentazione delle opere che entrano a far parte del patrimonio del Fulcis.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Due opere, risalenti agli inizi del Settecento, che vanno ad arricchire il patrimonio di Sebastiano Ricci custodito a Palazzo Fulcis. Saranno presentati domani, venerdì 9 novembre, alle 17 nel salone nobile di Palazzo Fulcis, le opere di Ricci "La morte di Seneca" (nella foto) e "Alessandro e Diogene".


Pubblicità

Lo scorso 4 ottobre era stato sottoscritto il comodato tra la famiglia proprietaria dei due dipinti e il Comune di Belluno. Comodato che ha valenza quinquennale ed è rinnovabile.

«Nei giorni scorsi abbiamo ottenuto l’autorizzazione della Soprintendenza ed abbiamo così potuto procedere allo spostamento delle due opere», spiega l’assessore alla cultura, Marco Perale, che con il conservatore dei musei civici, Denis Ton, curerà l’evento di domani. «La presentazione avrà un significato particolare perché "riportiamo a casa" altri due dipinti di un grandissimo artista bellunese che per la prima volta nella loro storia saranno esposti al pubblico». «Si tratta di una raccolta di un artista legato alla nostra città, ma che ha lasciato il segno nella storia dell’arte europea», sottolinea Perale. «I due ovali saranno ospitati nello spazio espositivo al terzo piano del museo di Palazzo Fulcis e potranno essere ammirati già dalla mattina di sabato 10 novembre».

«Grazie anche a queste collaborazioni, il Fulcis si conferma il "museo dei bellunesi"», continua, «dei cittadini bellunesi, che possono godere di uno spazio culturale di alta qualità, e degli artisti del nostro territorio che hanno segnato l’arte e la cultura nei secoli, da Simon Da Cusighe a Ricci, passando per i dipinti di Caffi e le sculture di Brustolon e Panciera Besarel. Stiamo così ampliando la nostra raccolta per confermarci come riferimento per l’arte del territorio, nella provincia di Belluno e in Veneto».

L’ingresso alla presentazione di venerdì è libero fino ad esaurimento posti. Al termine della presentazione, sarà possibile ammirare i dipinti accompagnati dal conservatore.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253