Belluno °C

lunedì 19 Agosto 2019,

Jeep Camp a San Martino di Castrozza, «occasione persa per il Nevegàl»

Secondo Vivaio Dolomiti, nella scelta del gruppo Fiat Chrysler Automobile ha fatto la differenza la titubanza delle istituzioni bellunesi.

«Belluno ancora una volta perde una grande opportunità». C’è amarezza nelle parole di Vivaio Dolomiti. «Il gruppo Fca (Fiat Chrysler Automobile) ha scelto come sede per il suo “Jeep Camp” San Martino di Castrozza (Trento)», spiegano dall’associazione. «Malgrado il Nevegal avesse dalla sua moltissimi punti di forza, fra i quali l’accessibilità per la vicinanza degli aeroporti e delle assi viarie e un paesaggio ineguagliabile per bellezza, la scelta è caduta sulla località trentina. La titubanza delle istituzioni bellunesi a nostro avviso ha fatto la differenza. Gli operatori del Nevegal erano tutti entusiasti e si erano resi disponibili a dare il loro supporto, per quanto di competenza, all’organizzazione, ma nelle altre località che erano in lizza per ospitare il Jeep Camp le amministrazioni hanno steso i tappeti rossi al colosso automobilistico, mentre da noi si è cominciato a ragionare sull’impatto ambientale, sul problema degli alberi caduti da rimuovere. Per tre giorni?».

«I treni passano, o si prendono o si rimane in stazione e qui ormai sono anni che siamo fermi, perché manca una regia», dicono ancora i rappresentanti di Vivaio Dolomiti. «Peccato, c’era estremo bisogno per l’economia e la promozione del territorio di un evento di questa portata, ma ancora una volta ci siamo persi per strada. Vivaio Dolomiti, consapevole della sua importanza e dell’indotto che avrebbe portato all’intero territorio, comunale e provinciale, ha cercato di promuovere questa iniziativa, che altrimenti sarebbe passata sotto traccia come chissà quante altre. Treni passati e mai presi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *