Belluno °C

lunedì 6 Luglio 2020,

Con Bagus 25 associazioni scendono in campo contro la violenza sulle donne

“Bagus for women”, in programma il 25 novembre, è un'iniziativa aperta a tutti e che anzi, invita alla partecipazione attiva di chi ha voglia di unirsi a questa grande voce per le donne.

L’associazione Bagus scende in campo e riunisce oltre venti associazioni per il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. «So che Cortina è molto ricettiva sul sociale ed è per questo che un anno fa abbiamo sentito la necessità di fondare Bagus», sottolinea la presidente, Katia Tafner. «La gente ha voglia di essere coinvolta ed è giusto che ci siano occasioni che consentano la condivisione di situazioni e problematiche, come questa della violenza sulle donne e che questa giornata divenga sempre di più un momento di confronto su quello che ciascuno di noi può fare, o che sta già facendo, su questo problema. Devo dire però che una simile partecipazione ed entusiasmo alla nostra iniziativa non me la sarei mai aspettata. “Sharinggood” è il nostro motto che significa condividere quel che c’è di buono, perché siamo convinti che anche il bene sia contagioso e le buone azioni se condivise divengono ancor più forti».

“Bagus for women” è un’iniziativa aperta a tutti e che anzi, invita alla partecipazione attiva di chi ha voglia di unirsi a questa grande voce per le donne. Per consentire a più persone di partecipare, l’associazione ampezzana ha pensato di organizzare più momenti di condivisione nella stessa giornata. Partecipano alla giornata “Bagus for Women” rappresentanti di: Cooperativa di Cortina; palestra di Roccia Cortina 360°; Belluno Donna; Fondazione Cortina 2021; Ass. Albergatori Cortina Regole d’Ampezzo; Ulda; Guide Alpine; Sportivi Ghiaccio; Una Montagna di Libri; Cortina for Us; Cortinametraggio; Repeat; Filodrammatica d’Ampezzo; Jothyoga; Asd Danza e Dintorni; Asd Danze Urbane; Facciamo un Nido Scuola Montessori Cortina; Emma’s Children Onlus; Compagnia Teatrale Lavori In Corso; San Vito Blues & Soul; Access Bars Consciousness Belluno; Scuole di sci di Cortina d’Ampezzo.

Si comincerà la mattina, alle 10, di fronte all’hotel Victoria, dove ci si unirà in una lunga catena di mani per marciare assieme fino alla piazzetta accanto alla Cooperativa di Cortina. Qui ci si fermerà ed inizierà il momento pubblico delle condivisioni, dove rappresentanti di associazioni e categorie porteranno un loro breve contributo. C’è chi leggerà un testo, chi canterà una canzone, chi offrirà un monologo sul tema della violenza di genere, chi racconterà episodi di violenza che si possono vivere nel quotidiano. Il tutto avrà la durata di un’ora circa. Contenuti fruibili a tutti, anche ai passanti che vorranno coglierne qualche pillola per poterla farla loro.

Nel pomeriggio si cambia location. Ci si sposterà dunque alla palestra di roccia Cortina 360° che, per tutte le donne, offrirà in quella giornata l’opportunità di arrampicare gratuitamente. Metaforicamente una scalata verso l’alto per superare i nostri limiti e raggiungere i diritti che spettano a tutte le donne, che sono ancora molto lontani.

Dalle 17.30 alle 18.30, in una saletta dedicata sempre all’interno della palestra, ci sarà un’altro momento molto importante. L’associazione “Belluno Donna”, unico centro antiviolenza della provincia di Belluno, illustrerà la sua attività con racconti, immagini e dati relativi al problema sul nostro territorio. Seguirà la proiezione di un cortometraggio che verrà proiettato in anteprima da “Cortinametraggio” ed un contributo da parte di Jothyoga relativamente a Barbara Woheler di “Yoga e Donna”. Sempre in questa sezione l’associazione Bagus racconterà del progetto “Bagus educazione emotivo relazionale” quale metodo di prevenzione ad alcune problematiche come anche quella della violenza.

Dalle 18.30 alle 19.30, grazie alla collaborazione con l’Asd TSKS Karate di Calalzo di Cadore, sarà possibile avere una lezione gratuita di autodifesa. Per chiudere la giornata dalle 19.30 ci sarà ”l’aperi-bars”, aperitivo organizzato dal gruppo “Access Consciousness” e la naturopata Adima Bernardi, durante il quale verrà spiegato come possiamo lavorare sui blocchi mentali per rafforzare la nostra consapevolezza attraverso un gioco che utilizza delle “frasi di pulizia” per potenziare quello che siamo.

Sempre il 25 novembre prossimo Bagus sarà presente anche a Roccastrada, in provincia di Grosseto, alle 21 al Teatro dei Concordi, per una serata sul tema e la presentazione del video “Via dagli occhi” del gruppo “Bube e i Mazzacani della soffitta”, il cui protagonista è l’attore e testimonial Bagus Marco Bonini. Metà del ricavato della serata sarà devoluto a Bagus. Evento organizzato dalla Commissione Pari Opportunità di Roccastrada, del Comune di Roccastrada e con la presenza della European Women Alliance e l’Olympia De Gouges Onlus. Il produttore Gianni Brunacci ha inoltre deciso, assieme alla band, di intestare il 30% dei diritti della canzone, che sensibilizza al tema della violenza di genere, a Bagus per il grande lavoro che sta facendo sul tema dell’educazione emotiva relazionale a livello nazionale.

pubblicita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: