Belluno °C

martedì 22 Settembre 2020,

La Marmolada punta all’accessibilità digitale

Domenica 26 gennaio l’iniziativa Geochip verrà presentata con l’evento intitolato «Marmolada a portata di bip» per svelare a tutti i segreti del nuovo sistema digitale.

Rendere accessibile a tutti il patrimonio culturale e naturalistico della cima più alta delle Dolomiti: questo l’obiettivo che si pone il complesso funiviario Marmolada – Move To The Top. Già “senza limiti”, ovvero priva di barriere architettoniche, la funivia punta anche all’accessibilità digitale, proponendo ai suoi ospiti una tecnologia che permette di scoprire e conoscere ancora più facilmente la Marmolada a 360°, con un semplice “bip”.

L’iniziativa Geochip verrà presentata domenica 26 gennaio presso la stazione funiviaria di Serauta con l’evento intitolato «Marmolada a portata di bip» per svelare a tutti i segreti di questo nuovo sistema digitale. Grazie a una semplice app, Geochip permette di scaricare direttamente sul proprio smartphone tutte le informazioni per approfondire la realtà della Marmolada, come la sua storia geologica o le vicende della Grande Guerra. Ogni punto di attrazione è infatti dotato di un adesivo che, semplicemente avvicinando lo smartphone, consente di scaricare una guida digitale e facilmente consultabile con i contenuti informativi utili per conoscere meglio ciò che gli occhi vedono. Dal Museo Marmolada Grande Guerra 3000 m, lo spazio museale più alto d’Europa collocato nella stazione funiviaria di Serauta (2950 metri), alla terrazza panoramica di Punta Rocca (3265 metri) che offre una delle viste più spettacolari delle Dolomiti.

L’evento di domenica 26 gennaio avrà inizio alle 13.30 a Malga Ciapèla con la presentazione del sistema Geochip da parte di Emiliano Oddone di Dolomiti Project. A seguire, sarà possibile salire in funivia alla stazione di Serauta (il biglietto A/R è scontato a 20 euro per i pedoni) dove proseguire la scoperta del nuovo sistema interattivo. Per l’occasione, presso la sala polifunzionale, il campione paralimpico Oscar De Pellegrin presenterà il suo libro «Ho fatto centro» che racconta la storia di un uomo, della sua forza e della sua volontà; un uomo messo alla prova da un incidente che lo ha portato a sfidare se stesso e ogni limite, nonostante le avversità della vita. A conclusione della presentazione è previsto un momento conviviale in quota.

pubblicita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: