Belluno °C

sabato 29 Febbraio 2020,

Prende una multa da 600 euro, ma scrive una mail di elogio alla Questura

Ha come oggetto «Elogio», la mail che, l’11 febbraio scorso, un uomo residente in provincia di Verona ha inviato alla Questura di Belluno.

«Ricorderò il garbo, l’appropriatezza di linguaggio e la giusta modalità con le quali mi è stato contestato il mio errore alla guida. Anch’io lavoro nella pubblica amministrazione e non è frequente trovare persone così per bene. A Lei e ai suoi collaboratori dunque un ringraziamento per il lavoro che fate per la comunità». Ha come oggetto «Elogio», la mail che, l’11 febbraio scorso, un uomo residente in provincia di Verona ha inviato alla Questura di Belluno.

Una mail singolare di cui, nel rispetto della privacy della persona interessata, si è parlato oggi nella sede della Polizia di Stato, a margine della conferenza stampa di presentazione del nuovo comandante della Polizia Stradale, Franco Fabbri. «Pregiatissimo Questore», scrive ancora il veronese nella mail, «desidero esprimere un elogio per gli agenti che, nella serata di venerdì 7 febbraio, mi hanno fermato nel comune di Perarolo di Cadore. Al di là delle infrazioni che mi sono state contestate, ineccepibili data la mia condotta di guida censurabile, ho constatato una professionalità e un comportamento da parte dei due agenti che meritano riscontro». Fin qui, niente di strano. Se non il fatto che l’uomo, per avere superato le auto in colonna, si è visto fare una multa da 600 euro; 7 i punti decurtati dalla patente. «Pagando la multa entro cinque giorni, si può usufruire di uno sconto. Quindi presumiamo che l’utente della strada abbia usufruito di questa “possibilità”», ha commentato il capo di Gabinetto Luca Fodarella. «Comunque la mail di elogio è senz’altro da segnalare».

pubblicita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: