Belluno °C

domenica 5 Aprile 2020,

Bollettino coronavirus di lunedì 23, ecco i segni del miglioramento

Anche nel Veneto la tendenza migliora.

Bollettino coronavirus di lunedì 23 marzo, come ogni sera sui dati ufficiali del Ministero della Salute – Protezione Civile. Nel grafico dell’Amico del Popolo riferito ai ricoverati non gravi e ai morti in Italia, vediamo che l’incremento percentuale quotidiano è sempre più in calo, la linea tratteggiata rossa che indica la tendenza non lascia dubbi. Poi i numeri sono drammatici, spaventosi, perché dietro le cifre ci sono le persone: ancora 601 morti in sole 24 ore. Ma giorno per giorno sono progressivamente meno, siamo passati negli ultimi tre giorni da 793 (il picco massimo mai raggiunto) a 651 (ieri) a 601 (oggi). Le misure di prevenzione, lo diciamo sottovoce, sembrano dare i primi effetti, bisogna restistere, STARE A CASA per frenare questa quotidiana enormità di lutti. I decessi sono quasi sempre l’estrema conseguenza dei ricoveri, quindi non stupisce vedere una corrispondenza con lo “sfondo” blu che abbiamo messo alle colonne rosse dei morti: quello è l’andamento dei ricoveri con sintomi, non gravi. I numeri Italia: positivi totali 63.927, +4.789 rispetto a ieri, +8,1%; isolati in casa 26.522, +2.739, +11,5%; ricoverati non gravi 20.692, +846, +4,3%; ricoverati gravi in terapia intensiva 3.204, +195, +6,5%; morti 6.077, +601 in un solo giorno, +11,0%; guariti 7.432, +408, +5,8%.

Elaborazioni dell’Amico del Popolo su dati del Ministero della Salute – Protezione Civile. Allarga l’immagine con le dita per vedere i dettagli.

Ecco nel grafico su sfondo verde le stesse grandezze (incrementi percentuali quotidiani dei morti in rosso e dei ricoverati sul profilo blu). Anche qui le percentuali di incremento dei decessi segnano una progressiva flessione ma meno netta rispetto all’Italia, probabilmente perché nel Veneto non si sono mai registrati quei picchi che invece purtroppo hanno segnato la Lombardia (che condiziona molto il dato nazionale). Anche qui è importante notare la riduzione tendenziale. I numeri ufficiali del Veneto: positivi totali 5.505, +383, +7,5%; isolati in casa 3.499 +223, +6,8%; ricoverati non gravi 1.206, +93, +8,4%; ricoverati in terapia intensiva 281, +26, +10,2%; morti 192, +23, +13,6%; guariti 327, +18, +5,8%.

Qui sotto un paio di grafici esemplificativi dell’andamento della situazione nazionale, con le regioni e le province più colpite dall’epidemia (ringraziamo l’assessore regionale alla Protezione Civile Gianpaolo Bottacin che ce li fornisce). Spicca la situazione molto meno drammatica del Veneto rispetto ai casi della Lombardia.

pubblicita

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: