Belluno °C

giovedì 4 Giugno 2020,

Nuove assunzioni all’Ulss Dolomiti, 59 infermieri e 25 oss

Si sono rese necessarie per l’emergenza Covid e anche per potenziare alcune attività sanitarie, in particolare a livello territoriale e al Dipartimento di Prevenzione.

L’Ulss Dolomiti rafforza il suo organico con 59 nuovi infermieri e 25 operatori socio sanitari (Oss) perché l’emergenza Covid non è ancora finita e perché, allo stesso tempo, c’è la necessità di potenziare alcune attività sanitarie, in particolare a livello territoriale e al Dipartimento di Prevenzione.

I 59 nuovi infermieri assunti a tempo indeterminato sono così suddivisi: 54 per le esigenze straordinarie legate all’emergenza sanitaria e, in particolare, 34 per mantenere l’operatività dell’Unità di crisi “Covid-19” attiva presso il Dipartimento di Prevenzione e 20 a supporto delle attività delle Unità speciali di Continuità Assistenziale; 5 in sostituzione di infermieri che cessano il servizio.

I 25 nuovi operatori socio sanitari a tempo indeterminato sono così suddivisi: 19 per le esigenze straordinarie legate all’emergenza Covid-19 e, in particolare, 15 per supportare i Centri di servizio per anziani in maggiore difficoltà operativa e 4 per mantenere l’operatività dell’Unità di crisi “Covid19” attiva presso il Dipartimento di Prevenzione. L’Unità di crisi “Covid19” fino ad oggi ha operato con personale delle varie unità operative dello stesso Dipartimento di Prevenzione e con personale di Unità operative di altre strutture aziendali. Con la ripresa delle attività sanitarie che erano state ridotte o sospese in seguito all’emergenza, il personale provvisoriamente assegnato all’Unità di crisi deve tornare alle unità operative di provenienza ed è, quindi, deve essere sostituito. Altri 6 oss sostituiscono operatori pensionati o prossimi alla pensione: 5 nelle strutture del Distretto di Belluno e 1 nelle strutture del Distretto di Feltre).

Da segnalare anche l’assunzione di 5 tecnici di radiologia, di 1 assistente sociale e di 1 medico anestesista che si aggiungono ai 49 professionisti che hanno preso servizio all’Ulss Dolomiti nell’ambito dell’emergenza Covid (21 medici di cui 12 neo assunti, 7 medici in quiescenza rientrati in servizio e 2 medici trattenuti in servizio; 12 infermieri; 12 oss; 2 tecnici di radiologia; 1 tecnico di laboratorio; 1 tecnico della prevenzione).

pubblicita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: