Belluno °C

lunedì 10 Agosto 2020,

L’Amico di un secolo fa: lo sciopero generale, un morto a Belluno, quattro a Santa Giustina

Cerca e segui L'Amico del Popolo anche su Facebook, YouTube, Instagram, Telegram, Twitter. Ci trovi dappertutto!

L’Amico del Popolo del 3 luglio 1920, giusto un secolo fa. Siamo nel pieno del “biennio rosso”, anche nella nostra provincia c’è appena stato lo Sciopero generale. A Belluno cade vittima dei disordini il giovane Attilio Brotto, si racconta di spari, bombe, attentati. Peggio ancora andò a Santa Giustina, dove il parroco fu costretto a gesti umilianti e poi i Carabinieri subirono l’assalto (con le armi) da parte dei dimostranti. Quattro morti, alla fine, e una quarantina di feriti. I Popolari scrivono al nuovo governo e don Luigi Sturzo risponde ai bellunesi e promette una serie di misure, tra l’altro ordinando la costruzione della ferrovia di Agordo. Le cronache, poi, raccontano delle nuove campane di Mel (con un elogio per la Banda cittadina di Belluno) e di un uomo fulminato a Cadola dall’alta tensione, per un incidente che rivela quanto fossero ancora diffuse le armi da fuoco tra la popolazione. Con voi Luigi Guglielmi.

pubblicita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: