Belluno °C

venerdì 30 Ottobre 2020,

Soccorritori in azione ieri sera sulle montagne di Cortina

Aiutata una coppia bloccata per una crisi di panico lungo il sentiero che dal Rifugio Croda da Lago porta al Becco d'Ajal e un’altra coppia che sul Lagazuoi si è ritrovata al buio e senza luci.

Verso le 19 di ieri, sabato 20 settembre, il Soccorso alpino di Cortina è stato allertato per una coppia di escursionisti di Rimini bloccata per una crisi di panico lungo il sentiero che dal Rifugio Croda da Lago porta al Becco d’Ajal. Un dipendente del Rifugio è quindi partito da lì, mentre una squadra di soccorritori saliva dal Becco d’Ajal. Una volta incrociati i due ragazzi, 25 anni lui, 23 anni lei, sono stati riaccompagnati a valle.

È stato poi seguito fino al suo rientro l’escursionista austriaco che aveva sbagliato percorso nella discesa dalla Ferrata Renè de Pol. Dopo avergli fornito le indicazioni per riprendere il percorso giusto da Forcella Verde, un soccorritore da Ospitale si è sincerato che non avesse più problemi fino al suo arrivo.

Passate le 20 quattro soccorritori sono invece stati inviati in Alta Val Travenanzes. Due escursionisti di Ancona, 19 anni lui, 18 lei, saliti in funivia al Lagazuoi, invece di prendere il sentiero per tornare al Passo Falzarego si erano diretti verso Col dei Bos e, arrivato il buio, senza luci, avevano chiesto aiuto. I soccorritori li hanno raggiunti e riportati alla loro auto. L’intervento si è concluso alle 23.40 circa.

pubblicita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: