Belluno °C

mercoledì 2 Dicembre 2020,

Elicottero col buio per recuperare a 2600 un escursionista quasi in ipotermia

Polacco, si è trovato in difficoltà (è anche caduto) in uscita dalla Ferrata Costantini in Moiazza.

È stato recuperato poco prima delle 22 di ieri, giovedì 8 ottobre, un escursionista con principio di ipotermia a 2.600 metri di quota in Moiazza, territorio di Agordo.

Alle 20.10 circa il Soccorso alpino di Agordo è stato allertato dalla Centrale del Suem è messo in contatto con un uomo di lingua tedesca, un polacco si è poi saputo, che si trovava in difficoltà. Parlando con lui i soccorritori hanno capito che, uscito dalla Ferrata Costantini, aveva superato le Creste delle Masenade e si trovava in discesa dalla Cengia Angelini verso il Bivacco Ghedini.

Verificato che l’elicottero di Trento abilitato al volo notturno era disponibile, l’eliambulanza è stata attivata e ha imbarcato un soccorritore di Agordo per guidare l’equipaggio nel punto in cui si trovava l’escursionista, imbarcato con l’uso del verricello al buio. Una volta individuato, è stato recuperato dal tecnico di elisoccorso e caricato a bordo per essere accompagnato in ospedale. L’escursionista era ruzzolato per alcuni metri riportando probabili traumi al torace e al volto. E stato imbarcato con il verricello.

pubblicita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: