Belluno °C

domenica 24 Gennaio 2021,

Pra’ del Moro, salta la pista di fondo

Il presidente Luca Giusti dell’Enal Sport Villaga: «Atto di responsabilità, la salute prima di tutto».

La pandemia ferma anche il fondo in Pra’ del Moro. L’Enal Sport Villaga, che da anni gestisce l’attività invernale sull’anello cittadino, dopo settimane di attente valutazioni, ha deciso che la pista di fondo quest’anno non si farà. «In queste condizioni non possiamo fare l’apertura al pubblico con il noleggio, l’attività con le scuole è destinata a saltare e anche il corso di sci per i più piccoli appare difficilmente gestibile per il rischio di assembramenti», commenta il presidente Luca Giusti. «Verrebbero così a mancare i tre pilastri fulcro dell’attività sull’anello e ci sembra insensato attivare l’innevamento artificiale solo per l’allenamento dei nostri atleti».

La situazione è in continua evoluzione e a giorni il Governo dovrebbe emanare un nuovo Dpcm che con ogni probabilità prorogherà le attuali restrizioni e, fra le altre cose, sancirà la chiusura degli impianti sciistici fino a gennaio. «Alla luce di queste considerazioni lo stop è necessario. Ci dispiace deludere le aspettative di tanti appassionati, ma siamo convinti che in questo momento difficile e di grande incertezza la priorità sia tutelare sicurezza e salute prima di ogni altra cosa. Questa decisione è per noi un atto di responsabilità. Ci sembrerebbe comunque poco opportuno, in questo delicato momento di emergenza sanitaria, allestire la pista proprio davanti a un ospedale, mentre i sanitari sono in prima linea a contrastare il diffondersi dell’epidemia e a curare i malati covid positivi», precisa Giusti. «Come società abbiamo un dovere morale verso il rispetto delle regole e verso tutta la nostra comunità».

A questo si aggiunge «la volontà di tutelare anche la salute dei nostri volontari che in questi anni hanno sempre speso tempo ed energie nel preparare e gestire la pista. È giusto limitare le situazioni di rischio anche per loro e per le rispettive famiglie».

Alla luce di questa decisione anche la gara del calendario Fisi in programma a gennaio non si terrà in Pra’ del Moro, ma verrà spostata sulle nevi di Passo Cereda (sempre se le normative ne consentiranno lo svolgimento).

«Il nostro impegno quest’anno si concentra di conseguenza sulla squadra agonistica», conclude Giusti. «Faremo un’attività soft a dicembre, con i motori al minimo, in attesa di capire come sarà la situazione a gennaio, e cercheremo di sfruttare la neve naturale laddove, si spera, potrà venire».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: