Belluno °C

venerdì 26 Febbraio 2021,

Feltre, vietati i fuochi all’aperto e lo spandimento di liquami zootecnici

Firmata un’ordinanza dal sindaco Perenzin visto il raggiungimento del livello di “Allerta 1” (arancione) per quanto riguarda la presenza di polveri sottili (PM10) nell’aria.

Dal momento che nella giornata di ieri, lunedì 22 febbraio, l’Arpav ha comunicato che la stazione di rilevamento di via Colombo, a Feltre, aveva evidenziato il raggiungimento del livello di “Allerta 1” (arancione) per quanto riguarda la presenza di polveri sottili (PM10) nell’aria, il sindaco Paolo Perenzin ha firmato un’ordinanza con cui dispone il divieto di accendere fuochi all’aperto e il divieto di spandimento di liquami zootecnici nell’intero territorio comunale.

Al rientro al livello “Nessuna allerta” (verde) – specifica l’ordinanza – senza necessità di ulteriori provvedimenti, verrà meno il divieto di spandimento di liquami zootecnici, permanendo il solo divieto di accensione di fuochi all’aperto su tutto il territorio comunale (con possibilità di deroghe per i falò rituali legati a consolidate tradizioni pluriennali che potranno essere concesse con relative prescrizioni).

Per comprendere le motivazioni dell’ordinanza è utile sapere che il livello “Nessuna allerta” (verde) si ha quando il numero di giorni consecutivi di superamento del valore limite giornaliero di 50 μg/m3 di PM10 è inferiore a 4; il livello di “Allerta 1” (arancione) dopo 4 giorni consecutivi di superamento del valore limite giornaliero di 50 μg/m3 sulla base della verifica effettuata il lunedì e il giovedì (giorni di controllo) sui quattro giorni antecedenti; il livello diventa invece di “Allerta 2” (rosso) dopo 10 giorni consecutivi di superamento del valore limite giornaliero di 50 μg/m3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: