Belluno °C

giovedì 24 Giugno 2021,

Novità per l’edizione 2021 di «Oltre le vette»

«La montagna immaginata» il tema della manifestazione sulla cultura della montagna del Comune di Belluno che si svolgerà il prossimo ottobre. Lanciato un concorso d’arte per esorcizzare la pandemia dal titolo «Per grazia ricevuta».

«Oltre le vette», la manifestazione sulla cultura della montagna del Comune di Belluno, giunge al quarto di secolo e si presenta con alcune importanti novità. Il comitato organizzatore, coordinato da Valeria Benni, ha fissato le date della prossima edizione, che si svolgerà dall’8 al 17 ottobre 2021, e sta valutando di apportare un significativo cambio nel nome della rassegna. Non più infatti “uomini” della montagna, come recitava il sottotitolo, ma “persone”, a significare non solo il superamento di ogni possibile equivoco sul genere dei protagonisti della rassegna, ma anche una decisa sensibilità per la persona, intesa come portatrice di storie e valori che hanno la montagna come sfondo e riferimento.
Sarà rinnovata, inoltre, la convenzione tra il Comune di Belluno e la Fondazione Teatri delle Dolomiti, soggetto che curerà gli aspetti amministrativi e logistici della manifestazione.

Il tema di questa prossima edizione sarà «La montagna immaginata», per consentire un confronto con chi la montagna l’immagina dal punto di vista artistico, la pratica dal punto di vista sportivo o ricreativo, la vive nel suo quotidiano. Pandemia, riscaldamento globale, cambiamento climatico, modalità di spostamento e altro ancora hanno infatti nei decenni cambiato, anche in modo brusco, l’immaginario sulla montagna, per quanti ci vivono e per i molti di più che la raggiungono, o sognano di farlo, per un fine settimana o per stabilirvisi per periodi più o meno lunghi, fino alla scelta di eleggerla come luogo di residenza.

In riferimento al tema e in relazione alla pandemia, da questo mese di marzo «Oltre le vette» lancia un concorso nazionale gratuito destinato a tutti gli artisti e appassionati dell’arte figurativa dal titolo «Per grazia ricevuta – Concorso d’arte per esorcizzare un’epidemia», ispirato dalle antiche tavolette votive. Gli artisti e gli appassionati potranno partecipare con un’opera delle classiche dimensioni delle tavolette votive e con una tecnica a piacere, anche se nella prima fase di selezione le opere dovranno essere inviate con un’immagine digitale. Sono previsti premi in denaro assegnati da una giuria di esperti, un premio del pubblico e l’esposizione di 50 tavolette selezionate nell’ambito di «Oltre le vette». Il bando completo è pubblicato sul sito https://www.oltrelevette.it e la scadenza per l’invio delle opere in fotografia digitale è il 31 maggio 2021.

Intanto si è già messo al lavoro lo staff che cura i diversi aspetti della manifestazione: Valeria Benni per le mostre e le esposizioni; Diego Cason per gli eventi sui temi ambientali e sociali; Flavio Faoro per la presentazione di libri e per le proposte cinematografiche; Francesco Vascellari per gli ospiti delle serate di alpinismo; Valentina Ciprian per la comunicazione social e on line.

Confermato anche per quest’anno il sostegno della Fondazione Dolomiti Unesco e di altri importanti soggetti pubblici e privati, a partire dell’azienda di abbigliamento tecnico Montura, mentre è in corso la richiesta di patrocinio a enti e istituzioni di rilievo nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: