Belluno °C

venerdì 20 Maggio 2022,

Educational tour, promosse a pieni voti le bellezze della Valbelluna

Si è conclusa la quattro giorni organizzata dal Consorzio turistico Dolomiti Prealpi.

Dal 13 al 16 maggio l’educational, sotto la direzione del Consorzio turistico Dolomiti Prealpi, ha fatto conoscere a tour operator, agenti di viaggio, una blogger e una giornalista alcuni dei punti più notevoli della Valbelluna, in una full immersion di 4 giorni. Mai come in questo momento – dopo un anno e mezzo di sosta forzata per la stragrande maggioranza degli operatori del settore turistico a causa della pandemia – c’è necessità di rilanciare l’intero comparto. L’educational tour, realizzato grazie ad una sinergia fra il Consorzio e altri partner bellunesi, ha portato gli 8 partecipanti ad apprezzare la vallata del Piave compresa fra Belluno e Feltre, con tappe significative a Cesiomaggiore, Sospirolo e Mel, grazie a una serie di esperienze emozionali, culturali, enogastronomiche ed immersioni nel paesaggio organizzate appositamente per loro. Non è mancato un workshop di conoscenza e di incontro con gli attori e soci del Dolomiti Prealpi.

E sempre per loro si sono spalancate le porte sulle preziose collezioni d’arte dei musei Fulcis di Belluno (salutati dagli assessori Perale e d’Emilia), della Galleria Rizzarda, con la sua nuova sezione di vetri d’arte (e con l’intervento dell’assessore feltrino Del Bianco), del Diocesano Belluno-Feltre e dell’Etnografico di Cesiomaggiore. Un’escursione cicloturistica ha fatto poi scoprir loro le bellezze architettoniche immerse nel paesaggio rurale di Cesiomaggiore e infine quelle naturalistiche del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, con i suoi Cadini del Brenton.

Entusiasti i partecipanti all’educational. Ecco un estratto dei messaggi inviati agli organizzatori: «Una quattro giorni intensa ed entusiasmante: un concentrato di Cultura in tutte le sue declinazioni (letteraria, artistica, architettonica ed enogastronomica)». «Valbelluna: compendio di eccellenze, cerniera tra uno splendente passato e un saggio presente. Montagne da vanto mondiale dialogano con l’arte multiforme, sempre al passo con l’oggi, letto e soddisfatto. Valbelluna: eccellenti geografie vacanziere, incise dal Dna montanaro, a misura di qualsiasi aspettativa: culturale, sportiva, naturalistica, artistica, enogastronomica». E ancora: «Quattro giorni tra agenti di viaggio alla scoperta di un territorio che ci ha stupiti sotto ogni punto di vista. La Valbelluna ha saputo esprimere tutte le sue prerogative di accoglienza offrendo paesaggi mozzafiato e servizi adatti a ogni persona, dalla famiglia al gruppo di amici, stupenda l’escursione in e-bike consigliabile a tutti. Incredibi i Cadini del Brenton. I centri storici di Belluno, Feltre e Mel si sono rivelati una fonte di cultura inestimabile con quadri, sculture opere che posso tranquillamente tenere testa alle città d’arte più conosciute. Degna di nota la cucina che in tutti i suoi aspetti si è rivelata a tutto tondo per soddisfare ogni palato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: