Belluno °C

giovedì 9 Dicembre 2021,

Al cinema in riva al Piave

L'ingresso costa 4 euro, bisogna portarsi le seggioline o i teli.

Colpo d’occhio suggestivo, ieri sera, alla prima proiezione cinematografica all’aperto nello spazio verde del Parco fluviale di Lambioi, a Belluno, in riva al Piave. Il meteo ha consentito di rispettare l’appuntamento e diverse persone si sono portate seggioline o coperte da stendere a terra, per guardare insieme, in sicurezza, un film con il rumore del fiume a pochi passi. Dietro il maxischermo, in alto, la città con le sue luci accese.

Le foto ci giungono da Paolo Zaltron, capo della Protezione Civile della città di Belluno, che ha collaborato per la buona riuscita dell’iniziativa. Tutti i dettagli della rassegna e le modalità di partecipazione alle proiezioni all’aperto sono sul sito web del Cinema Italia di Belluno, alla pagina https://www.cinemaitaliabelluno.it/respira-il-cinema/

La Protezione civile ha dato una mano per la buona riuscita dell’iniziativa del cinema all’aperto.

Le proiezioni sono previste ogni mercoledì e sabato (ingresso: 4 euro), ma il 24, 27 e 31 luglio il cinema all’aperto si trasferirà in Nevegal in Faverghera (sabato, martedì, sabato, ingresso gratuito) per poi tornare dal 4 al 21 agosto a Piave Beach (mercoledì e sabato). È possibile acquistare i biglietti alla cassa del Cinema Italia in via Garibaldi 8 a Belluno oppure attraverso il sistema di di biglietteria online o l’app: https://italiabelluno.18tickets.it/ https://linktr.ee/cinemaitaliabl. I posti sono limitati a 200 persone. Le prevendite saranno attive il giorno stesso dell’evento. Data l’imprevedibilità del meteo a Belluno, è la raccomandazione del Cinema Italia, «vi consigliamo di acquistare il biglietto in caso di tempo stabile nelle ore imminenti alla proiezione». Perché a causa dei costi organizzativi in caso di maltempo durante la proiezione o nei momenti precedenti non è previsto un rimborso, ma sarà corrisposta una riduzione sul biglietto intero per una proiezione presso il Cinema Italia. (invece di pagare 8 euro se ne pagheranno 6,50).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: