Belluno °C

mercoledì 19 Gennaio 2022,

Calcio, sconfitta onorevole della Dolomiti Bellunesi contro l’Udinese

Giovedì 9 (ore 20.30) la Birreria Pedavena farà da teatro alla presentazione della squadra con lo staff tecnico e dirigenziale. In questo contesto verranno svelate pure le maglie da gioco, oltre al sito web.

All’altezza di uno stadio e di un avversario di serie A. La Dolomiti Bellunesi alla Dacia Arena di Udine ha rimediato ieri una più che onorevole sconfitta contro l’Udinese (4-1), al termine di una prova arricchita anche da una rete segnata da Georges Petdji, a dimostrazione che i ragazzi di mister Lauria non si sono limitati ad alzare le barricate e a rimanere in trincea per 90’, in attesa degli attacchi bianconeri: al contrario, hanno cercato di far girare palla, di proporre gioco e, all’occorrenza, di ripartire per provare a impensierire il portiere Silvestri, riuscendoci a più riprese.

Al 10’ è stata proprio la formazione dolomitica a sfiorare la rete del clamoroso vantaggio: lancio calibrato di Onescu per Corbanese, abile a mettere giù di petto e a lasciar partire un diagonale, che però è terminato fuori di poco. Un’azione pregevole, sviluppata di fronte a una compagine che ha iniziato il suo campionato con un pareggio in rimonta imposto alla Juventus (2-2) e una sonora vittoria (3-0 al Venezia).

Alla lunga, poi, è emersa la differenza in termini fisici e qualitativi. Gerard Deulofeu, che ha vestito le maglie di Milan e Barcellona, ha spezzato l’equilibrio dopo 23 minuti con un’azione ubriacante in area di rigore conclusa con un tiro che è andato a infilarsi sotto l’incrocio. E sempre Deulofeu, a ridosso dell’intervallo, ha servito a Jajalo il pallone del raddoppio.

Nel secondo tempo la Dolomiti Bellunesi è andata ancora vicinissima al bersaglio, in particolare con Onescu, che ha lambito il palo dal limite dell’area, e Corbanese, su punizione. Bersaglio che è stato centrato da Georges Petdji, lesto a raccogliere una sponda aerea e a battere Silvestri grazie a una splendida volée. Il bottino dell’Udinese è stato invece rimpinguato da Beto in apertura di ripresa e da Okaka nel finale.

«Abbiamo giocato con personalità – ha detto al termine mister Renato Lauria – e messo in mostra buoni spunti pure sotto il profilo tecnico. Ho visto ordine e organizzazione. E poi abbiamo anche segnato. Difficile chiedere di più, bravi ragazzi». Al di là del risultato, è stato un pomeriggio di emozioni: «Da parte mia – conclude il tecnico – c’era soprattutto curiosità. Di ammirare un avversario di simile caratura, lo stadio, il riscaldamento, gli spogliatoi, l’organizzazione di una realtà della massima serie. Questo test è un premio per i ragazzi che nelle ultime settimane hanno faticato e senza mai tirarsi indietro».

La prossima sarà la settimana che porta al primo impegno ufficiale della stagione: l’esordio in Coppa Italia, in calendario domenica 12. Prima, però, Corbanese e compagni conosceranno i nomi delle loro avversarie, visto che martedì la Lega nazionale dilettanti renderà noti i gironi di serie D. E, soprattutto, si alzerà il sipario sulla Dolomiti Bellunesi: giovedì 9 (ore 20.30) la Birreria Pedavena farà da teatro alla presentazione della prima squadra con lo staff tecnico e dirigenziale. In questo contesto verranno svelate pure le maglie da gioco, oltre al sito web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: