Belluno °C

giovedì 9 Dicembre 2021,

Presentata la Mostra internazionale del gelato di Longarone

Sottolineato il fatto che sarà la prima fiera in presenza dedicata al gelato artigianale, per la soddisfazione dei suoi protagonisti.

È stata presentata, con una conferenza stampa via zoom e in diretta streaming, la Mostra internazionale del gelato (Mig) di Longarone che aprirà domenica 28 novembre. Il presidente di Longarone Fiere, Gian Angelo Bellati, ha sottolineato che non è stato semplice organizzarla per le difficoltà legate al covid, anche se c’era il conforto derivante dal successo di Arredamont. Si è poi detto fiero del fatto che sarà la prima mostra in presenza dedicata al gelato artigianale, assicurando una particolare attenzione al tema della sicurezza. Rimarcato anche l’importante sostegno ricevuto dal sindaco di Longarone e presidente della Provincia Roberto Padrin, dai soci della fiera e dalle associazioni che si stanno impegnando in un momento così difficile (con una citazione particolare per Dario Olivier «vero locomotore per l’impegno che ha messo perché la Mig arrivasse alla 61.ma edizione».

«Sono commosso e lo sarò anche di più domenica», ha poi confidato Padrin in riferimento al fatto di tornare a una fiera in presenza. «È un’occasione importante per l’incontro e il confronto con tante realtà, dando un segno di vita in un periodo così difficile». Padrin ha anche ringraziato le istituzioni, dal presidente del Veneto Zaia al ministro D’Incà, perché «sono sul “pezzo”» a dimostrazione «che c’è da parte di tutti questa voglia di ripartire sia dal punto di vista economico che di vita».

Quella di quest’anno sarà un’edizione della Mig particolare ha spiegato Dario Olivier che è a capo di tutta l’organizzazione che ha ringraziato perché ha affrontato una mole di lavoro straordinaria, riuscendo a svolgere in meno di due mesi un impegno che richiede più tempo. «Sarà un’edizione green, plastic free – ha spiegato – non ammetteremo in fiera niente che sia monouso di plastica perché ci siamo posti l’obiettivo di tutelare l’ambiente. Stessa attenzione ai macchinari che permettono una bassa emissione di CO2».

Alla presentazione della Mig ha partecipato anche la Confartigianato nazionale alimentazione, presente con il consigliere dolciari Cristiano Gaggion e il delegato per i gelatieri Giorgio Venudo che ha sottolineato l’importanza che la Mig sia in presenza «per migliorare il nostro lavoro attraverso lo scambio, la formazione e per lavorare insieme a un mondo sempre più green».

Da parte sua Martino Luzzi, presidente del Centro studi gelato artigianale ha rimarcato che «Longarone è una bomboniera delle idee» e che «nella nostra storica area incontri inseriremo workshop e dibattiti e apriremo uno spazio “Treviso” per unire l’eccellenza del prosecco a quella del gelato artigianale. Una frontiera importante che si assocerà anche al radicchio e metterà a confronto i gelatieri per capire come nasce la loro passione e perché riuscire a fare un buon gelato non è impresa da tutti».

La parola è poi passata a Michel Nenz: «Come Coldiretti siamo presenti in fiera soprattutto per il Made in Italy e il mondo agricolo non poteva mancare come marchio distintivo anche all’estero. Le nostre imprese agricole si stanno attrezzando (e parlo di latterie e produttori di frutta) e stanno implementando la filiera del gelato artigianale».

A chiudere gli interventi Italo D’Incà di Confagricoltura: «Questa fiera ha vissuto momenti pensierosi, ora ma sento grande fiducia. Sono contento che venga realizzata e sia la prima a ripartire. È stato fatto uno sforzo enorme perché diventasse una punta di diamante».

Domenica 28 l’inaugurazione della Mig sarà alle ore 11, per continuare poi tutti i giorni fino a mercoledì 1° dicembre con l’orario 10-18.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: