Belluno °C

mercoledì 19 Gennaio 2022,

Tambre, il presepe della scuola media

«Vi si trova l'umiltà, la quotidianità, la semplicità, la generosità e la straordinaria luce di una famiglia pronta a dare incondizionatamente amore».

Come consuetudine anche quest’anno i ragazzi della scuola media di Tambre hanno realizzato il loro presepio. Il presepio rimane il simbolo più forte del Natale: «Vi si trova l’umiltà, la quotidianità, la semplicità, la generosità e la straordinaria luce di una famiglia pronta a dare incondizionatamente amore», si legge nella nota diffusa alla stampa dal Comune di Tambre.

«Nel presepio c’è un po’ di ciascuno di noi, ci sono le nostre famiglie, le nostre case, i nostri affetti, i nostri animali, i nostri doni. I presepi sono milioni e ognuno è diverso e originale. Ce lo racconta anche Dino Buzzati ne “Il panettone non bastò” nel cui libro ci immergiamo nel Natale in luoghi e in tempi sempre diversi. E proprio prendendo spunto da alcuni dei brani di Buzzati e dal romanzo “Il canto di Natale” di Charles Dickens, i ragazzi hanno elaborato un testo teatrale che, viste le limitazioni attuali, prenderà corpo per la fine dell’anno scolastico. Che importanza potrà avere se sarà maggio o giugno, ogni giorno può essere Natale!».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: