Belluno °C

lunedì 3 Ottobre 2022,

Soroptimist festeggia i 40 anni con le «melusine» di Buzzati in forma di scultura

La mostra della scultrice Bettina Scholl-Sabbatini sarà visitabile nel chiostro gotico del Seminario gregoriano di Belluno dal 24 settembre al 23 ottobre.

Il Soroptimist International Club Belluno-Feltre compie quarant’anni e festeggia il traguardo con una mostra della scultrice Bettina Scholl-Sabbatini.

Per l’anniversario le soroptimiste bellunesi hanno fatto una scelta originale: invece di un convegno o di un concerto propongono alla cittadinanza la mostra della scultrice italo lussemburghese che ha esposto le sue opere in molte città europee e non solo.

Ispirandosi all’opera di Dino Buzzati «Poema a fumetti» e ricordando il cinquantesimo della morte dello scrittore, l’artista lussemburghese ha trasmesso nelle forme e nei colori del metallo le immagini simboliche delle «melusine», le ninfe buzzatiane dei boschi. Così la sensibilità della scultrice ha trasferito nella sua opera il movimento lieve e la fantasia cromatica di farfalle in volo, quasi esseri di un ideale mondo onirico.

Il vernissage della mostra si terrà venerdì 23 settembre alle 11 nel chiostro gotico del Seminario gregoriano di Belluno. Lì la mostra sarà aperta al pubblico dal 24 settembre al 23 ottobre nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17. A corredo dell’iniziativa si terranno, nell’aula magna del Seminario, due conferenze: la prima, sabato 1 ottobre alle 10, «Buzzati minore, ma non troppo. Autografi, libri preziosi, speciali e rari buzzatiani della Biblioteca civica di Belluno», tenuta dal direttore della biblioteca Giovanni Grazioli con letture di Nanni Dorigo della Compagnia del Moccolo; la seconda conferenza dal titolo «Le melusine dal medioevo a Buzzati», tenuta da Marco Perale, presidente dell’Associazione Internazionale Dino Buzzati, venerdì 14 ottobre alle 17.30.

L’ingresso alle diverse manifestazioni è libero. L’evento è stato realizzato con il sostegno delle ditte Fedon, Unifarco per la cultura, Volksbank e De Bona Motors e la collaborazione del Seminario gregoriano di Belluno e dell’Associazione Campedel.

All’inaugurazione di venerdì 23 saranno presenti oltre all’artista e alla curatrice Maria Luisa Caldognetto, le autorità della città e della provincia di Belluno, la presidente nazionale di Soroptimist International Giovanna Guercio e i consoli del Lussemburgo a Venezia e Trieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: