Belluno °C

lunedì 3 Ottobre 2022,

Il manicomio e la città. Voci attraverso i muri

Domani, sabato 24 settembre, tre appuntamenti a Feltre dedicati all’ex manicomio: un incontro alle 16.30 nella palazzina Bonsembiante a Borgo Ruga, la presentazione di un libro alle 18, l’inaugurazione di una mostra fotografica alle 19.15 in Piazza Maggiore.

Domani, sabato 24 settembre, alle ore 16.30, nella sede della palazzina Bonsembiante a Borgo Ruga (ex Ospedale psichiatrico), nell’ambito del progetto «Geografie della memoria. Voci dal manicomio», avrà luogo un incontro per discutere con la cittadinanza sui risultati dei materiali raccolti durante la Scuola di storia orale «Il manicomio e la città: voci attraverso i muri» che si è svolta a Feltre dal 13 al 15 maggio scorsi e ha coinvolto numerosi studiose/i e partecipanti. La Scuola è stata realizzata grazie al contributo del Comune di Feltre, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, dell’Associazione Italiana di Storia Orale (AISO) e della Società Italiana delle Storiche (SIS).

Il progetto di ricerca «Feltre città dei matti. Per un archivio orale del manicomio di Feltre» è nato dalla collaborazione tra il Comune di Feltre e l’Università Ca’ Foscari di Venezia, con l’intento di creare un archivio di testimonianze sulla storia e le memorie legate all’ex ospedale psichiatrico provinciale ed è stato preceduto nel 2020 da un ciclo di iniziative volte a sensibilizzare la cittadinanza sui temi legati al disagio mentale. Interverranno Cecilia Molesini, ricercatrice storica, a cui è stato affidato il progetto, Alessandro Casellato dell’Università di Venezia e Daniela Perco.

Alle ore 18, nella stessa sede, ci sarà la presentazione del volume di Barbara Cagni, «Per sempre, altrove», Fazi editore 2022, un romanzo ambientato negli anni ’50 che racconta la storia di Berta, una donna bellunese emigrata all’estero per dimenticare il proprio dolore. La solitudine e lo sradicamento finiranno per farla precipitare in uno stato di alienazione mentale, che la porterà al manicomio di Feltre, negli anni in cui il direttore era Gino Meneghel. Interverranno l’autrice Barbara Cagni e Giovanni Grazioli, direttore della Biblioteca civica di Belluno.

Alle 19.15 presso l’Unisono, in piazza Maggiore, verrà inaugurata la mostra fotografica «Voci attraverso i muri» che documenta i luoghi dove per anni sono stati ricoverati moltissimi pazienti psichiatrici. La mostra fa parte della restituzione dei materiali raccolti durante la Scuola di storia orale ed è dedicata alle persone che, con le loro testimonianze, stanno aiutando a raccontare questa storia. Le immagini sono di Nina Marranconi e Paolo Carazzai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: