Belluno °C

giovedì 8 Dicembre 2022,

Belluno, al via il “Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni”

Le rilevazioni sono condotte attraverso due modalità: per aree omogenee (che, nel caso di Belluno, coinvolgeranno una serie di indirizzi) e sulla base di una lista di famiglie estratta dal Registro statistico della popolazione tenuto dall’Istat.

Anche quest’anno a partire dal mese di ottobre un campione di famiglie del Comune di Belluno sarà interessato dal Censimento “permanente” della popolazione e delle abitazioni, che l’Istat conduce sull’intero territorio nazionale. Dal 2018 il Censimento è organizzato in modo diverso dal passato e non coinvolge tutti i cittadini e tutte le abitazioni ma, di anno in anno, solo dei campioni rappresentativi dell’intero campo di osservazione, individuati con criterio casuale. Le rilevazioni sono condotte attraverso due modalità: per aree omogenee (che, nel caso di Belluno, coinvolgeranno una serie di indirizzi) e sulla base di una lista di famiglie estratta dal Registro statistico della popolazione tenuto dall’Istat.

Il Comune di Belluno è uno dei 1.143 Comuni italiani che saranno coinvolti ogni anno nelle operazioni di censimento, mentre gli altri Comuni saranno scelti per rotazione. Le famiglie interessate dalla rilevazione cosiddetta “areale” (cioè per area omogenea) a Belluno saranno intervistate direttamente da uno dei 6 rilevatori che il Comune ha selezionato e formato nei mesi scorsi. Il rilevatore si presenterà munito di specifico tesserino di riconoscimento: dal 30 settembre al 12 ottobre si svolgerà la ricognizione del territorio da parte dei rilevatori incaricati, che effettueranno poi la rilevazione “porta a porta” attraverso le interviste alle famiglie dal 13 ottobre al 17 novembre.

Invece, alle famiglie estratte dalla lista Istat, che partecipano al campione, è già pervenuta una lettera personalizzata a cura dell’Istituto stesso, che riporta tutte le necessarie informazioni su come compilare il questionario, che non è più cartaceo. La data di riferimento da prendere in considerazione, per rispondere alle domande, è quella di domenica 2 ottobre: le risposte potranno essere fornite a partire da lunedì 3 ottobre, con compilazione autonoma del questionario tramite internet, oppure chiedendo aiuto ai rilevatori comunali. L’Ufficio Comunale di Censimento si trova in via Mezzaterra 45 (ingresso sul retro da via Brustolon), può essere
contattato al numero 0437 913403 ed è aperto al pubblico, fino al 22 dicembre, il lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 9 alle 11.30, e il giovedì, dalle 15 alle 17, sempre su appuntamento.

La compilazione “on line” in autonomia può essere completata entro il 12 dicembre, mentre quella con il supporto del rilevatore comunale durerà fino al 22 dicembre.

I dati raccolti con il Censimento della popolazione e delle abitazioni restituiscono informazioni sugli individui (genere, età, luogo di nascita, cittadinanza, formazione, titolo di studio, condizione professionale, tipo di lavoro svolto, mobilità) collegandole con quelle familiari (per esempio, numero di componenti, le loro caratteristiche e quelle dell’abitazione in cui vivono) e con quelle relative al territorio (luogo di residenza): dal benessere dei singoli cittadini e delle famiglie dipende il benessere sociale. Altro importante fattore riguarda la mobilità: le informazioni sugli spostamenti quotidiani per motivi di lavoro e studio permetteranno di operare per migliorare i sistemi di trasporti.

Per il buon esito della rilevazione, il Comune auspica la piena collaborazione da parte delle famiglie coinvolte, considerato anche che rispondere al Censimento è obbligo di legge.

1 commento

  • In via caduti ponte san Felice al numero 41 e 39 ci sono degli estracomunali con esubero di un numero eccessivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: