Belluno °C

giovedì 8 Dicembre 2022,

Auronzo, Terna ha concluso la demolizione di 7 tralicci nel centro urbano

La rimozione dei sostegni è stata possibile grazie alla realizzazione di due nuovi collegamenti in cavo interrato lunghi complessivamente circa 2 km recentemente entrati in esercizio.

Dopo aver completato, nelle scorse settimane, la fase preliminare di rimozione dei conduttori elettrici, Terna, con la demolizione del sostegno che insiste nelle vicinanze della residenza per anziani “Beata Gaetana Sterni” nel Comune di Auronzo di Cadore, completa oggi lo smantellamento di 7 tralicci dell’alta tensione che attraversavano il centro urbano del comune bellunese. La dismissione del tratto della linea aerea 132 kV P.Malon – Pelos/Somprade, ha consentito di liberare circa 4 ettari di territorio.

La rimozione dei sostegni è stata possibile grazie alla realizzazione di due nuovi collegamenti in cavo interrato lunghi complessivamente circa 2 km recentemente entrati in esercizio. L’intervento, che garantirà maggiore efficienza del servizio di trasmissione dell’energia dell’area, è parte del più ampio progetto di riassetto della rete elettrica dell’alto bellunese per cui Terna ha investito circa 60 milioni di euro e che comprende, tra l’altro, il collegamento in cavo interrato lungo 23 km tra Cortina d’Ampezzo e Auronzo di Cadore entrato in esercizio nel 2020 e la nuova stazione elettrica di Auronzo attualmente in realizzazione.

Terna gestisce in Veneto oltre 5100 km di linee elettriche in alta e altissima tensione e 63 stazioni elettriche. Oltre 370 le persone impiegate e quotidianamente impegnate nello sviluppo e nella manutenzione della rete elettrica regionale.

1 commento

  • È stato un parto lungo e sofferto ma finalmente il grande lavoro di TERNA è ultimato e non vedere più quei tralicci in quel punto del paese da più sicurezza a chi abita sotto la linea. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: