Belluno °C

mercoledì 7 Dicembre 2022,

Enal Sport Villaga al lavoro per la pista da sci cittadina

Si prepara la stagione invernale in Prà del Moro, con un occhio al risparmio

L’Enal Sport Villaga si prepara ad affrontare una nuova stagione invernale sull’anello per lo sci di fondo di Prà del Moro a Feltre. In queste settimane la società è al lavoro per pianificare l’attività sul circuito cittadino che durante le vacanze natalizie ospiterà il tradizionale corso di avviamento allo sci per i più piccoli e che sarà luogo di una gara sprint regionale della Fisi in programma il 30 dicembre.

Come di consueto l’Enal Sport Villaga garantirà l’apertura al pubblico della pista da fondo con il servizio di noleggio dei materiali e proseguirà l’importante attività di promozione sportiva che da diversi anni vede il coinvolgimento di numerose scuole del comprensorio feltrino.

L’obiettivo è aprire la pista subito dopo Natale, il 26 dicembre. «Speriamo nella neve naturale, altrimenti attiveremo i cannoni per produrre quella artificiale, non appena le temperature ce lo consentiranno», dichiara Celso Chenet, presidente del sodalizio. «Certamente ci sarà un occhio di riguardo alle spese dato l’aumento dei costi energetici. Sappiamo già di dover affrontare una stagione con costi raddoppiati», sottolinea Chenet, «noi come società faremo la nostra parte e limiteremo quanto più possibile i consumi. Probabilmente rinunceremo anche alle aperture notturne, limitandole solo ai corsi serali, per risparmiare sull’illuminazione».

Dal punto di vista organizzativo, viene confermata la collaborazione con la Cooperativa Elementa, che gestisce l’Info Caffè di Prà del Moro, e il supporto logistico del Comune di Feltre che come di consueto garantirà il posizionamento dei container da adibire a deposito materiali e punto accoglienza degli sciatori.

«L’Amministrazione comunale riconosce nell’attività che facciamo un valore innanzitutto sociale e ci ha espresso totale appoggio all’iniziativa», aggiunge Chenet, «le iniziative rivolte ai più giovani e alle scolaresche sono occasioni preziose per educare, crescere e tornare a fare aggregazione sociale dopo il difficile periodo della pandemia».

C’è infine il risvolto economico per la città, perché l’anello innevato costituisce un’attrattiva turistica nel periodo delle feste natalizie per appassionati e curiosi, grandi e piccoli. Una pista unica a questa altitudine in Italia che insieme al palaghiaccio rappresenta un importante polo sportivo degli sport invernali e che negli anni ha richiamato sempre un maggior numero di presenze anche da fuori provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: