Belluno °C

domenica 5 Febbraio 2023,

Mercoledì 25 cielo da nuvoloso a sereno

Nel corso della notte residue precipitazioni un po' ovunque (50-70%), nevose oltre i 700-900 metri; al primo mattino ancora sulle Prealpi centro-occidentali (10-20%). In giornata ovunque assenti.

Il Centro Valanghe Arpav di Arabba prevede per mercoledì 25 gennaio cielo ancora molto nuvoloso/coperto di notte con residui fenomeni. Al mattino nuvolosità ancora assai estesa sulle Prealpi, mentre ci saranno rasserenamenti sulle Dolomiti. Al pomeriggio alternanza di schiarite e di nubi medio-alte in transito da est verso ovest. Alla sera cielo sereno su gran parte dei monti veneti, eccetto nubi medio-alte sui Lessini. Nel corso della notte residue precipitazioni un po’ ovunque (50-70%), nevose oltre i 700-900 metri; al primo mattino ancora sulle Prealpi centro-occidentali (10-20%). In giornata ovunque assenti. Temperature pressoché stazionarie, eccetto lievissimo rialzo delle massime in quota, ma non nelle valli; debole escursione termica giornaliera a tutte le quote. Venti: nelle valli deboli di direzione variabile, salvo qualche rinforzo di tipo erratico; in quota moderati dai quadranti orientali, a tratti tesi tra la notte e il primo mattino, in seguito in lieve attenuazione.

Giovedì 26 al mattino in prevalenza soleggiato con cielo perlopiù sereno; non escluse nebbie in alcune conche prealpine durante le ore più fredde. Al pomeriggio il cielo rimarrà spesso sereno sulle Prealpi, mentre nubi medio-alte potranno ridurre il soleggiamento sulle Dolomiti. Il freddo tornerà a interessare la montagna veneta per il forte irraggiamento notturno, ma anche per l’inizio di una nuova avvezione di aria più fredda. Precipitazioni assenti. Temperature in generale calo, specie le minime per irraggiamento notturno, in particolar modo nei settori innevati. in alta quota le minime saranno raggiunte alla sera. Venti: nelle valli deboli di direzione variabile, salvo qualche rinforzo erratico; in quota deboli/moderati da nord-est.

Venerdì 27 sole e cielo sereno sulle Dolomiti, pressoché sereno sulle Prealpi per temporanea presenza di sottili nubi alte in grado di velare leggermente il cielo. Aria limpida e ottima visibilità ovunque. Lieve accentuazione del freddo a tutte le quote, con intense gelate notturne nei settori innevati. Venti moderati da nord-est in quota, anche spesso tesi sulle cime più alte (2700-3000 metri); deboli di direzione variabile nelle valli, salvo qualche locale rinforzo erratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: