Belluno °C

domenica 5 Febbraio 2023,

Giovedì 26 cielo sereno e temperature in calo

Il freddo tornerà a interessare la montagna veneta, già per il forte irraggiamento notturno

Il Centro Valanghe Arpav di Arabba prevede per giovedì 26 gennaio al mattino in prevalenza soleggiato con cielo perlopiù sereno; non escluse nebbie radiative o locali nubi basse in alcune conche prealpine durante le ore più fredde. Al pomeriggio il cielo rimarrà spesso sereno sulle Dolomiti, mentre nubi medio-basse potranno ridurre il soleggiamento sulle Prealpi. Il freddo tornerà a interessare la montagna veneta, già per il forte irraggiamento notturno, ma anche per l’inizio di una nuova avvezione di aria più fredda. Precipitazioni assenti. Temperature in generale calo, specie le minime per irraggiamento notturno (gelo a -9/-12°C in molte valli dolomitiche innevate, anche valori più bassi sugli altopiani prealpini). In alta quota le minime saranno raggiunte alla sera. Venti nelle valli deboli di direzione variabile, salvo qualche rinforzo erratico, localmente anche per shallow Foehn; in quota deboli/moderati da nord-est.

Venerdì 27 sole e cielo sereno sulle Dolomiti, pressoché sereno sulle Prealpi per temporanea presenza di sottili nubi alte in grado di velare leggermente il cielo. Aria limpida e ottima visibilità ovunque. Lieve accentuazione del freddo a tutte le quote. Precipitazioni assenti. Temperature in ulteriore leggera flessione, con probabile intensificazione delle gelate notturne per la presenza di aria più secca e per il forte irraggiamento notturno. Venti nelle valli deboli di direzione variabile, salvo qualche rinforzo erratico; in quota deboli/moderati da nord-est.

Sabato 28 nella prima parte del giorno estese nubi medie stratiformi per nubi di sottovento (lee clouds) con qualche breve schiarita. Al pomeriggio diradamento della nuvolosità e rasserenamenti man mano più ampi fino a cielo sereno. Temperature in generale rialzo, specie le minime nelle valli sia per la copertura nuvolosa che per l’eventuale favonio; non esclusa qualche diminuzione delle massime nelle valli per deficit di sole. Venti moderati da nord nord-est in quota, a tratti tesi sulle cime più alte; deboli di direzione variabile nelle valli, salvo qualche locale rinforzo di Foehn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: