Belluno °C

domenica 3 Marzo 2024,

Calcio, “women” per la prima volta al polisportivo di Belluno

Chiara De Valerio: «Esordiamo allo stadio di Belluno, nella nostra città: è un onore»

«Esordiamo allo stadio di Belluno, nella nostra città: è un onore. E lo spirito dev’essere alto». Chiara De Valerio è una delle trascinatrici della Ssd Dolomiti Bellunesi, che ha staccato il pass per la semifinale di Coppa Italia (il 12 marzo, allo stadio comunale di Sedico, la sfida sarà contro la Virtus Padova), mentre nel campionato di Eccellenza occupa la quarta posizione. Ed è ancora imbattuta nel nuovo anno solare.

Le dolomitiche, insomma, viaggiano sulle ali dell’entusiasmo. E domenica 5 marzo (ore 14.30) riceveranno il Permac Vittorio Veneto nell’impianto del capoluogo, in piazzale della Resistenza: «Contro il Vittorio tirerà aria di derby», afferma la vice capitana, «mi aspetto di scendere in campo assieme a delle leonesse, con grinta e voglia di lottare in ogni centimetro del rettangolo verde, così da coronare al meglio questi due mesi fantastici». Un altro segnale rispetto alla crescita del gruppo è arrivato lo scorso weekend, a Rasai, dove le ragazze guidate da mister Pellicanò hanno dato scacco matto alla capolista Bassanese, battuta 3-2: «Non ci siamo fatte prendere dall’entusiasmo del vantaggio, come è avvenuto nella partita d’andata. Siamo rimaste concentrate e attente ad ogni azione, fino al 90’. Gli ultimi minuti sono stati decisivi: sia sul piano fisico, sia mentale».

«Abbiamo lavorato veramente tanto, in campo e dentro di noi», spiega De Valerio, «non a caso è “sbocciata” una maggior consapevolezza: non pensiamo di essere inferiori a nessuna squadra e, in questo modo, affrontiamo ogni gara a viso aperto, senza paura di giocare contro una big o con approssimazione se abbiamo di fronte l’ultima in classifica». L’asticella delle ambizioni è piantata in alto: «Stiamo dimostrando tanto alla società, ai nostri tifosi, ma soprattutto a noi stesse. In ogni caso, testa bassa: continuiamo a lavorare, cercando di rimanere unite dentro e fuori dal campo. Poi chi vivrà vedrà. La Coppa Italia? Non mi sono mai nascosta: è un sogno da realizzare».

Rimanendo nell’orbita del campionato di Eccellenza, De Valerio e compagne puntano al podio: «C’è il rammarico dei vari punti persi nel girone d’andata, ma indietro non si torna e, di conseguenza, tenteremo di raggiungere i primi tre posti. Allenamento dopo allenamento, stiamo colmando quasi tutte le nostre pecche. Sono sicura che ne usciremo alla grande, con una stagione straordinaria».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d