Belluno °C

domenica 3 Marzo 2024,

All’Agrario di Vellai iniziato il corso per casaro professionista

L’ultimo step del vasto progetto «Azioni di formazione e promozione del settore lattiero-caseario» promosso dalla Provincia e finanziato all’interno dei Fondi Comuni di confine.

È cominciato ieri pomeriggio (23 febbraio), all’Istituto agrario di Vellai, il corso per casaro professionista. È l’ultimo step del vasto progetto «Azioni di formazione e promozione del settore lattiero-caseario» promosso dalla Provincia e finanziato all’interno dei Fondi Comuni di confine (Fcc), che lo scorso anno aveva finanziato gli investimenti di dodici latterie del territorio.

Il corso conta 25 professionisti iscritti (si tratta di operatori perlopiù giovani o giovanissimi, che già lavorano all’interno di strutture produttive o possiedono comprovata esperienza nel settore). L’intera offerta formativa prevede 84 ore di lezione, suddivise in una prima parte teorica in aula (per un totale di 16 ore) e 12 lezioni tecnico-pratiche (68 ore). L’obiettivo è accrescere la professionalità del casaro, migliorare le tecniche e la qualità delle produzioni casearie locali sia nelle espressioni identitarie territoriali e tradizionali sia in quelle innovative, incidendo di conseguenza sul livello di competitività e visibilità delle latterie.

Le lezioni teoriche, tutte all’Agrario di Vellai, termineranno a metà marzo. Tratteranno gli aspetti qualitativi microbiologici e batteriologici del latte e del formaggio, l’utilizzo dei fermenti per la caseificazione e gli aspetti legati all’analisi del latte a supporto della tecnologia casearia. Alle lezioni si alterneranno docenti dell’Università di Padova, personale Tecnico dell’Arav (Associazione regionale allevatori del Veneto) e liberi professionisti del settore. A seguire saranno proposte le lezioni tecnico-pratiche pomeridiane al caseificio di Camolino a Sospirolo.

«Si avvia a conclusione il grande piano di valorizzazione del settore lattiero-caseario, un progetto Fcc che ha coinvolto l’area vasta provinciale e ha avuto una messa a terra rapida e di sicuro effetto, anche grazie alla collaborazione con l’Istituto agrario e la Coldiretti», ha commentato il consigliere provinciale delegato all’ambiente, Simone Deola, intervenuto alla lezione inaugurale per i saluti istituzionali. «Dopo aver lanciato il bando per i finanziamenti alle latterie, era doveroso intervenire anche a supporto delle figure professionali. L’altissima qualità dei prodotti che la filiera del latte è in grado di proporre è stata misurata anche a Casa Sanremo, dove i formaggi bellunesi sono stati apprezzatissimi. Questo conferma che sviluppare competenze in questo settore porta valore aggiunto al territorio e ricadute economiche».

3 commenti

  • Come posso fare per partecipare al Corso

  • Buongiorno,vorrei avere notizie circa il corso per casaro professionista .
    Abito in Trentino ma sul confine col Veneto e tanti ragazzi dal Primiero/Vanoi e Tesino frequentano da voi…solo io sono classe 1970
    Avevo frequentato nel 1985 il primo anno di scuola per Esperto Forestale ed Alpicoltore che tenevate a Feltre in via vigne alte che poi ,purtroppo, ho dovuto abbandonare per problemi famigliari
    vi ringrazio e porgo cordiali saluti
    Antonella Pattori

  • Buongiorno… quando sarà il prossimo corso per casaro? Grazie Daniela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d