Belluno °C

sabato 20 Luglio 2024,

Venerdì 24 deboli precipitazioni dal tardo pomeriggio

Grazie al continuo richiamo di aria subtropicale, la mitezza perdurerà, seppur in maniera meno marcata nelle valli per minore soleggiamento

Il Centro Valanghe Arpav di Arabba prevede per venerdì 24 marzo minori chance di schiarite e maggiore nuvolosità rispetto ai giorni precedenti, soprattutto nel tardo pomeriggio/sera, quando ci sarà un crescente rischio di precipitazioni, specie sul bellunese. Grazie al continuo richiamo di aria subtropicale, la mitezza perdurerà, seppur in maniera meno marcata nelle valli per minore soleggiamento. Precipitazioni fino a metà pomeriggio assenti, nel tardo pomeriggio e soprattutto in serata sul bellunese probabili deboli precipitazioni. Il rischio sarà minore altrove. Il limite neve sarà tra i 1900 e 2200 m. Temperature minime del mattino in aumento e massime in leggera flessione, in alta quota le minime effettive saranno in calo e osservate in tarda serata. Venti nelle valli deboli di direzione variabile, salvo locali e temporanei rinforzi nei settori solitamente più ventilati; in quota moderati/tesi da ovest sud-ovest, in leggerissima flessione al pomeriggio.

Sabato 25 nottetempo cielo coperto e breve fase perturbata, più probabile sul bellunese, mentre sarà più marginale sulle Prealpi centro-occidentali. Al mattino nuvolosità in diminuzione e parziale miglioramento del tempo. Al pomeriggio alternanza di rasserenamenti e di annuvolamenti irregolari. Nonostante il deficit di sole, il livello termico rimarrà ancora leggermente sopra la media. Nottetempo probabilità medio-alta di deboli precipitazioni, localmente anche moderate. Il limite neve sarà sui 1600-1800 m sulle Dolomiti, oltre i 1900 m sulle Prealpi. Gli apporti tra venerdì sera e sabato saranno irrisori sulle Prealpi centro-occidentali: 1-4 mm, maggiori altrove: 5-10 mm, localmente fino a 15 mm sui rilievi orientali (confine friuliano), con altrettanti cm di neve sopra i 2000/2200 m. Temperature in generale contenuta diminuzione. Venti nelle valli deboli di direzione variabile, salvo temporanei e locali rinforzi per qualche accenno di Foehn; in quota moderati/tesi da nord-ovest.

Domenica 26 residui tratti soleggiati al primo mattino, poi rapido aumento della nuvolosità fino a cielo molto nuvoloso/coperto entro metà mattinata. Dalle ore centrali peggioramento del tempo con fase perturbata fino alla sera, associata a precipitazioni diffuse, anche di moderata intensità, nevose fino sui 1100-1500 m, a quote più basse a fine episodio sulle Dolomiti. Temperature in ulteriore calo. Venti deboli di direzione variabile nelle valli, salvo locali rinforzi, anche per Foehn alla sera; in quota moderati/tesi da sud-ovest, in rotazione da nord-ovest alla sera rafforzandosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d