Belluno °C

giovedì 30 Maggio 2024,

Belluno, attivato il progetto «Il cane in Pediatria»

Iniziativa di educazione assistita con gli animali che prevede l’ingresso negli ambienti ospedalieri di due cani preparati in modo specifico per l’interazione con i bambini.

Ci sono due nuovi amici a quattro zampe pronti a portare gioia, allegria e tanto affetto ai piccoli degenti della Pediatria di Belluno: l’Ulss Dolomiti ha attivato, infatti, il progetto di educazione assistita con gli animali denominato «Il cane in Pediatria» che prevede l’ingresso negli ambienti ospedalieri di due cani (Tamu, un Curly Coated Retriever, e Menta, un Nova Scotia Duck Tolling Retriever), preparati in modo specifico per l’interazione con i bambini. Questa settimana, tra l’entusiasmo dei piccoli pazienti, il progetto ha preso il via con il primo incontro.

Si tratta di un percorso che si svilupperà nell’arco di quest’anno con degli incontri della durata di un’ora e mezza con l’équipe specializzata di Intervento assistito con gli animali: ad ogni incontro, i due cani saranno a fianco del loro conduttore cinofilo, insieme alla psicologa psicoterapeuta e alla veterinaria comportamentale, che accompagneranno i bambini a conoscere il cane in modo graduale, insegnando loro come approcciarsi. Verranno proposte, poi, delle attività affinché ogni bambino, seguendo le indicazioni, possa interagire con l’animale e rendere la relazione instaurata un’esperienza emotiva importante. Nel progetto sono coinvolti non solo i bambini ricoverati, ma anche i bambini dell’Istituto comprensivo 3 di Belluno.

Il progetto si pone l’obiettivo di regalare emozioni e spensieratezza ai bambini che vivono un momento difficile come quello di un ricovero, per facilitarne la ripresa e il benessere psicologico e fisico. L’ingresso di piccoli animali in Pediatria, infatti, è un’attività che stimola la sfera emozionale di ciascuno e apre nuovi canali di comunicazione tra il piccolo paziente e il medico grazie alla presenza dell’animale, rendendo l’ospedale un ambiente più aperto e accogliente. Il coinvolgimento dei bambini dell’Istituto comprensivo, infine, permette di rendere partecipe anche il territorio della realtà della Pediatria, promuovendo una diversa visione e fruizione dell’ospedale.

Per la realizzazione di questo progetto l’Ulss Dolomiti ringrazia le associazioni Juventus Club Belluno e Abvs Visome e l’équipe di Intervento assistito con gli animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d