Belluno °C

martedì 18 Giugno 2024,

Prende il via a Belluno «IoGioco Festival»

Da domani, giovedì 28 settembre, alla Casa delle Arti – Spazio Ex, presso la Caserma Piave di Belluno, tre giorni di laboratori, spettacoli e incontri gratuiti e aperti a tutti.

Prende il via domani, giovedì 28 settembre, alla Casa delle Arti – Spazio Ex, presso la Caserma Piave di Belluno, la seconda edizione di «IoGioco Festival», festival intergenerazionale e multiculturale dedicato al tema del gioco e del mettersi in gioco, tre giorni di laboratori, spettacoli e incontri gratuiti e aperti a tutti, un momento di accoglienza e di coinvolgimento per tutta la comunità.

Al mattino si svolgeranno i laboratori dedicati alle scuole dell’infanzia e primarie «Giochi senza giochi», laboratorio sui materiali di recupero a cura di Elèna Chiarillo, «Il mare di carta», laboratorio di psicomotricità a cura di Claudio Buccheri, e «Argilla mia», laboratorio manuale creativo a cura di Andrea Caldart.

Alle ore 14.30 sarà la volta del laboratorio per bambini dai 7 ai 10 anni «Niente», a cura del Collettivo Baladam B-side, un laboratorio di creazione teatrale a partire dal nulla, un percorso giocoso di educazione all’espressione libera di sé e alla condivisione creativa, che porterà alla creazione di uno spettacolo inventato dai bambini stessi, e che, dopo una pausa merenda alle 16.30, verrà rappresentato alle ore 18.30. Per chi volesse iscriversi ci sono ancora alcuni posti disponibili.

Alle ore 19 l’apertura ufficiale del festival intitolata «Contesti diversi» – per la scelta di porre l’attenzione alle diverse opportunità date ai più giovani a seconda della parte del mondo in cui sono nati – che vedrà l’inaugurazione della mostra fotografica «A mani libere» curata da Andrea Caldart, esito di un progetto fotografico realizzato dalla stessa Caldart in un riformatorio minorile di Kampala in Uganda, e con la performance «Sei la mia città» degli studenti del corso adolescenti (14-17 anni) della scuola di teatro Attozero per la regia di Vassilij Gianmaria Mangheras. La Performance nasce dall’esigenza di raccontare il proprio contesto urbano: partendo da «Le città invisibili» di Italo Calvino i ragazzi hanno sviluppato un racconto capace di mettere in scena le loro paure, le loro ambizioni, i loro desideri ponendo l’accento sul luogo in cui vivono.

La mostra sarà visitabile dalle scuole tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18 su prenotazione. Per il pubblico visite guidate tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18.

Informazioni: Tib Teatro – 0437 950555 – info@tibteatro.it – www.tibteatro.it
Per prenotare le visite alla mostra e iscriversi ai laboratori pomeridiani: iogiocofestival@gmail.com
La partecipazione a tutti gli incontri, laboratori, e spettacoli è gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d