Belluno °C

lunedì 26 Febbraio 2024,

Maremmani da paura, un uomo aiutato dal Soccorso alpino

I proprietari dei cani sono stati individuati

In Zoldo questa mattina, lunedì 6 novembre, verso le 9.15 un escursionista ha contattato la Centrale del 118 perché si trovava bloccato in un punto elevato circondato da alcuni cani maremmani.

L’uomo stava salendo verso Malga Grava diretto al Col del l’Agnellessa per fare delle foto. A mezzo chilometro dall’abitato, sulla strada che parte da Chiesa di Goima, si è imbattuto nei cani che hanno iniziato ad abbaiare correndogli incontro. L’uomo si è quindi rifugiato sul tetto di un rimorchio, trovato parcheggiato nelle vicinanze, e da lì, impaurito e timoroso di scendere, ha chiesto aiuto.

Una squadra del Soccorso alpino della Val di Zoldo ha raggiunto il punto indicato dalle coordinate in fuoristrada. I soccorritori si sono avvicinati con il mezzo, hanno fatto salire l’escursionista e lo hanno riaccompagnato a valle. Erano stati attivati anche i Carabinieri forestali e il servizio veterinario. Sono stati individuati i proprietari.

5 commenti

  • Ma per favore….. Serve chiamare i soccorsi per una cosa del genere? Visto che il motivo mi sembra abbastanza futile, girati e torna indietro! Sono convinto che i cani se non li importuni non ti fanno niente….

    • Vacci tu a vedertela con quattro maremmani e poi ci racconti come è andata. Senza contare che magari i cani tagliavano la via del ritorno e cosa fai, il giro di una montagna per non attraversare il territorio che presidiano? É una situazione molto pericolosa, se non lo hai capito

    • “Balla” coi lupi…

    • E allora chiamiamo i soccorsi per qualsiasi caxxata! Tanto è gratis, giusto? Tanto sono li apposta per te che dovevi assolutamente andare a fare delle foto, perché altrimenti guai… Si muore… Ma per favore

  • Le persone devono essere libere di muoversi dove e come vogliono, ricordiamoci che i cani non vanno mai lasciati lìberi in spazi aperti a tutti perché oggettivamente possono diventare un pericolo per le persone (la cronaca è piena di incidenti anche molto gravi n tal senso).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d