Belluno °C

domenica 3 Marzo 2024,

Celiachia, l’app ViviVeneto in aiuto dei 20 mila pazienti

Tra i nuovi servizi, una mappa dinamica riporta tutti i punti vendita convenzionati

«In Veneto ci sono circa 20mila celiaci, pazienti che tramite la tessera sanitaria elettronica e il codice Pin, rilasciato dall’Azienda Ulss di competenza, possono recarsi presso qualsiasi punto vendita convenzionato, come le farmacie, gli esercizi commerciali autorizzati presenti nel territorio regionale, attingendo al budget di spesa a propria disposizione che viene automaticamente accreditato ogni mese. Ora sarà possibile conoscere il saldo mensile disponibile o il residuo, i giorni ancora disponibili per utilizzare l’accredito regionale, consultare lo storico delle transazioni e interagire con una mappa dinamica che riporta tutti i punti vendita convenzionati suddivisi per categoria direttamente nel proprio smartphone, all’interno dell’app viviVeneto». Lo annuncia l’assessore regionale alla Sanità e al Sociale Manuela Lanzarin, ricordando la nuova funzione compresa nella release aggiornata della super app del Veneto lanciata dal collega di Giunta, l’assessore Francesco Calzavara, che guarda proprio a una integrazione specifica dell’area della sanità.

«Ricordo che dal 2021 la Regione ha digitalizzato l’intero percorso per l’erogazione degli alimenti senza glutine ai cittadini celiaci segnando definitivamente il passaggio dall’utilizzo dei buoni acquisto cartacei all’impiego della procedura informatizzata tramite la tessera sanitaria elettronica ed un codice Pin, rilasciato dall’Azienda Ulss di competenza» prosegue Lanzarin. «Ora, grazie al nuovo servizio disponibile su viviVeneto siamo riusciti a completare il processo di digitalizzazione, offrendo un nuovo canale che aggrega i servizi digitali esistenti e nuovi e semplifica ulteriormente la vita ai nostri cittadini».

Si tratta quindi di un servizio innovativo dedicato alle migliaia di persone celiache in Veneto che permette di vedere il proprio saldo economico e tempo disponibile per spenderlo; avere uno storico delle transazioni (dove e quanto ho speso); 3. consultare una mappa interattiva dove poter visualizzare i punti vendita convenzionati, suddivisi per categoria; 4. utilizzare la fotocamera del telefono per scannerizzare i prodotti e verificare se sono presenti nell’elenco dei prodotti senza glutine ed erogabili gratuitamente dal Decreto del Ministero della Salute 10 agosto 2018 – Limiti massimi di spesa per l’erogazione dei prodotti senza glutine, di cui all’articolo 4, commi 1 e 2, della legge 4 luglio 2005, n. 123, recante “Norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia”.

«ViviVeneto è la casa digitale dei veneti ed è stata pensata come un progetto in continua evoluzione. A nove mesi dal lancio, la release 2.0 permette di offrire nuovi servizi pubblici» spiega l’assessore all’Agenda Digitale Francesco Calzavara «le principali novità introdotte nell’ambito socio-sanitario, oltre al borsellino celiachia, riguardano l’affluenza nei pronto soccorso e il rilascio, il rinnovo, il duplicato del Pass Blu e la gestione delle targhe associate per accedere alle aree ztl dei comuni del Veneto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d