Belluno °C

lunedì 26 Febbraio 2024,

Calcio, la Dolomiti Bellunesi a Chioggia per gli ottavi di Coppa Italia

La partita a eliminazione diretta, contro la capolista della Serie D, è in programma domani, mercoledì 29 novembre, alle ore 14.30 (nella foto di Giuseppe De Zanet il portiere Tommaso Bresolin).

È tempo di Coppa Italia e per la Dolomiti Bellunesi è tempo di sfidare negli ottavi di finale l’Union Clodiense Chioggia, formazione che quest’anno ha vinto 15 partite su 16 e guida saldamente il Girone C della Serie D. Superfluo sottolineare quindi che domani (mercoledì 29 novembre, ore 14.30), a Chioggia, allo stadio «Aldo e Dino Ballarin», ai bellunesi servirà un’impresa, anche perché si tratta di una partita a eliminazione diretta.

Titolare negli ultimi tre match di Coppa, in cui ha subìto appena un gol, è il portiere Tommaso Bresolin a inquadrare il confronto tra le due squadre che domenica prossima si troveranno di fronte pure in Campionato: «Il fatto di riconoscere la forza dell’avversario deve essere solo uno stimolo per noi e non un limite. Serviranno attenzione e concentrazione ai massimi livelli, come in ogni partita: sarà necessario concedere il meno possibile e sfruttare le occasioni a nostra disposizione».

Bresolin e compagni non vogliono lasciare nulla al caso: «Sì, la Coppa Italia è un obiettivo. Ogni volta che scendiamo in campo lo facciamo per vincere, a prescindere che si tratti di una partita di Campionato, di Coppa o perfino un’amichevole». Il diciannovenne, sbocciato nella Primavera del Vicenza, è a suo agio fra le Dolomiti: «Mi sono trovato bene fin da subito. Abbiamo creato un grande gruppo, all’interno del quale ho imparato e sto imparando tanto: in caso di bisogno, c’è sempre qualcuno pronto a dare una mano. Il rapporto tra noi portieri? È ottimo, ci supportiamo a vicenda e spingiamo sempre al massimo per migliorare di giorno in giorno e per far migliorare anche i compagni. Allenarsi in un ambiente in cui tutti vanno forte ti porta ad alzare l’asticella in maniera progressiva».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d