Belluno °C

domenica 3 Marzo 2024,

Fratelli d’Italia Belluno, Silvia Calligaro nuova coordinatrice

Rinnovato anche il Consiglio direttivo (nella foto Silvia Calligaro tra Luca De Carlo e Filippo Osnato).

È Silvia Calligaro, sindaca di Vigo di Cadore, la nuova coordinatrice della provincia di Belluno di Fratelli d’Italia; l’elezione – che ha visto la Calligaro presente come candidata unitaria – si è svolta nel pomeriggio di ieri, al termine dell’assemblea che si è tenuta nella sala convegni dell’Hotel Carpenada di Belluno. Un’assemblea molto partecipata con interventi dei rappresentanti delle categorie economiche, delle associazioni di categoria, delle istituzioni e dei partiti del territorio e con tanti i temi messi sul tavolo, da quelli infrastrutturali a quelli ambientali, senza trascurare ovviamente quelli politici – dall’elettività della Provincia all’unità del centrodestra.

Secondo il senatore e coordinatore veneto di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo «è stato un grande momento di confronto che ci ha permesso anche di disegnare il futuro. Noi non abbiamo paura del confronto, e questo la gente ce lo riconosce, così come apprezza la nostra coerenza. È stato importante avere qui tante realtà economiche e politiche, venute a parlare ma anche ad ascoltare le nostre idee e proposte; Fratelli d’Italia crede nella montagna, tanto che ha portato un sindaco di montagna come me prima alla Camera e poi al Senato, e ora vede un sindaco di montagna come Silvia Calligaro alla guida provinciale del partito».

Proprio sull’elezione di Calligaro De Carlo spendo un’ulteriore riflessione: «Va innanzitutto ringraziato Filippo Osnato per il lavoro svolto in tutti questi anni, un’opera che ha portato un bellunese su tre a votare per noi e che ha permesso al Bellunese di avere un parlamentare di destra. Il compito ora passa a Silvia, che con la stessa determinazione porterà avanti le nostre idee e istanze».

Silvia Calligaro, 36 anni, avvocata, si è presentata all’assemblea come candidato unitario; chiare le priorità del suo mandato: «È una giornata importantissima, non solo a livello personale ma per tutto il nostro partito: ci attendono grandi sfide, dalle elezioni europee alle amministrative, senza dimenticare il rinnovo del consiglio e della presidenza dell’ente Provincia dove – anche con un ente ancora di secondo livello – possiamo e dobbiamo fare la differenza».

I tesserati bellunesi di Fratelli d’Italia (l’affluenza è stata di poco superiore al 48% pari a 184 voti validi su 383 aventi diritto) oltre al nuovo coordinatore provinciale, hanno votato anche per il rinnovo del Consiglio direttivo nel quale sono stati eletti Dario Bond, Valentina Dalla Cort, Valentino Frescura, Massimo Della Vecchia, Katty Bavaresco, Milena De Zanet, Luca Fanton, Oberdan Bona e Umberto Bozzao. A questi si aggiungeranno i cinque componenti che verranno nominati direttamente dalla neo-coordinatrice.

1 commento

  • Nella provincia montana bellunese coerenza vorrebbe che in una realtà provinciale venisse eletto il sindaco di un comune che si affaccia sul litorale marittimo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d