Belluno °C

martedì 18 Giugno 2024,

Berton: «La nostra montagna è il cuore dell’Europa»

Chiede ai nuovi sindaci di fare fronte comune contro deserto demografico e chiedere l’approvazione della legge quadro sulla montagna

All’indomani delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo e per i rinnovi di molte Amministrazioni locali, la presidente di Confindustria Belluno-Dolomiti, Lorraine Berton, indirizza ai nuovi sindaci e consiglieri comunali del Bellunese il suo appello: «Ai nuovi sindaci e amministratori del Bellunese va il nostro sostegno e incoraggiamento, ma anche il nostro grazie per essersi messi a disposizione del territorio. Siamo pronti a fare fronte comune per una provincia più attrattiva, dove le opportunità possano prevalere sui problemi. La lotta alla desertificazione demografica dovrà essere la priorità assoluta. Serve rinnovare una grande alleanza a favore della montagna e lo possiamo fare solo con una programmazione condivisa e lungimirante, andando al di là dei singoli campanilismi».

Concretamente – insiste la Presidente – «come primo passo, dobbiamo tornare a chiedere al Parlamento di approvare quanto prima la legge quadro sulla montagna: in questo modo, gli stessi primi cittadini potranno avere nuovi strumenti per rendere i loro territori più attrattivi. Occorre accelerare e far sentire la nostra voce, mondo dell’impresa e Istituzioni insieme».

Rileva inoltre che «non possiamo prescindere dal potenziamento delle infrastrutture e dei servizi a favore delle famiglie, a cominciare dal tema della casa e della residenzialità», non senza rimarcare che il “vero banco di prova” sarà quello delle Olimpiadi: «Anche qui, dovremo farci trovare pronti, nessuno escluso. Le Olimpiadi di Milano Cortina 2026 dovranno riguardare l’intera provincia».

Lorraine Berton si rivolge infine ai nuovi europarlamentari: «La logica dei numeri non ci aiuta, ma la nostra montagna – nel mezzo della Macroregione Alpina – è il cuore dell’Europa. Dovranno averne cura. Una nuova strategia comunitaria per le terre alte, con risorse vere, non è più rinviabile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d