Belluno °C

sabato 20 Aprile 2024,

Puos, per le ricerche del vigile del fuoco anche elicottero e droni

Questa mattina oltre cento i vigili del fuoco presenti, in loro aiuto anche i volontari del Soccorso alpino.

Sin dal primo allarme ieri verso le 18, il Soccorso alpino dell’Alpago si è messo a disposizione dei Vigili del fuoco nella ricerca del loro collega, Walter Locatello, scivolato nel Rai vecchio, mentre si trovava con il padre in prossimità del canale, vicino al cimitero di Puos d’Alpago. Il 44enne è stato visto da alcune persone 600 metri più a valle, trascinato dall’impeto delle acque. Più avanti un altro canale, esondato proprio lo scorso anno, confluisce nel Rai e ieri sera contribuiva ad aumentarne la portata fino a Bastia, dove c’è l’apertura nell’area ecologica del lago.

Per tutta la notte tanti Vigili del fuoco, con il nucleo sommozzatori, e il Soccorso alpino dell’Alpago, con il Gruppo forre, hanno percorso sia a destra che a sinistra i primi due chilometri e mezzo di sponde artificiali del canale, per poi continuare quando apre gli argini sul lago. Perlustrazioni lungo tutta l’asta principale, cercando di avvicinarsi il più possibile in alcuni punti legati, senza poter entrare in acqua per la pericolosità.

Questa mattina, oltre cento i Vigili del fuoco presenti, l’intero percorso fino al lago di Santa Croce è stato nuovamente visionato, anche con l’elicottero Drago che ha effettuato lunghi sorvoli. Al momento si stanno muovendo i droni, quelli del Soccorso alpino nella parte bassa del torrente.

1 commento

  • Mi dispiace tantissimo, anche per i rapporti che ho avuto negli ultimi anni con i suoi superiori.
    Mi dispiace per il padre che lo ha visto risucchiato dai flutti e per la sua famiglia.
    Un giovane che al di fuori del servizio si prodigava comunque in azioni di prevenzione e soccorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d